Slovenia. Il 12% dei tamponi è positivo

Il bollettino odierno inerente al Covid-19 in Slovenia parla di 169 nuovi contagi su 1.400 test effettuati (l’incidenza nel rapporto positività/ tamponi è del 12%). Due persone non ce l’hanno fatta e hanno perso la battaglia col virus. Ora il numero dei decessi è arrivato a quota 169.
Un totale di 8.832 persone hanno contratto il virus in Slovenia dall’inizio dell’epidemia, mentre gli infetti attivi al momento nel Paese risultano essere 3.444. Presso gli istituti ospedalieri sono in cura 172 pazienti, dei quali 26 (il 15% del totale) sono degenti nelle unità di terapia intensiva. Nelle ultime due settimane il numero di infezioni ogni 100mila abitanti è di 165.
“Anche se il numero di pazienti che necessitano di cure ospedaliere a livello giornaliero aumenta in media da 7 a 9 pazienti a causa di infezione da Covid-19, gli ospedali hanno dimostrato che sono reattivi e resilienti”, ha detto il portavoce del governo per l’emergenza Covid, Jelko Kacin.
Nel fine settimana il Comitato tecnico scientifico del Ministero della Salute ha già presentato nuove proposte di misure restrittive. Il capo del gruppo di esperti Bojana Beović, ritiene che non ci sarà un calo della curva dei contagi. “La situazione sembra aggravarsi. È probabile che l’inizio dell’anno accademico nelle università abbia dato un contribuito”, ha detto. “Non credo che riusciremo a evitare la fase rossa. Anche se dovessimo intraprendere gli ultimi passi previsti del pacchetto arancione, la curva continuerà a salire per qualche tempo prima che queste misure comincino a funzionare”, ha aggiunto.

Facebook Commenti