Golob: «L’arbitrato sui confini è un’ancora»

0
Golob: «L’arbitrato sui confini è un’ancora»

“L’accordo arbitrale sui confini rimane un’ancora nella politica nei confronti della Croazia”, lo ha dichiarato Rober Golob, vincitore delle elezioni parlamentari svoltesi domenica 24 aprile e probabile mandatario per la formazione del nuovo governo sloveno. Il leader del Movimento Libertà (GS) è stato ricevuto al Palazzo presidenziale di Lubiana dal Capo dello Stato, Borut Pahor (che successivamente si è recato in visita a Zagabria per incontrarsi con il suo omologo croato, Zoran Milanović). I due si sono trovati concordi sulla necessità di rendere operativo il nuovo governo già dall’inizio di giugno.

“Interpellato in merito alle relazioni con la Croazia, Golob ha detto di poter confermare al momento che una cosa, ossia che: “non opereremo come sta facendo l’attuale governo e non agiremo da soli”. “La nostra non sarà la politica di una sola persona né del governo. Cercheremo un ampio consenso in seno al Parlamento e nell’ambito della futura coalizione”, ha dichiarato Golob, chiarendo che proprio per questa ragione ha giudicato che “in questo momento è troppo” presto l’argomento, salvo restando “la centralità dell’Arbitrato”.

Il servizio completo sulla Voce in edicola mercoledì 27 aprile, o in formato digitale. Clicca qui e abbonati.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display