Domaćica, i biscotti della discordia

0
Domaćica, i biscotti della discordia

La campagna di sensibilizzazione promossa dall’industria dolciaria Kraš nell’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla complessità del ruolo delle donne e a incentivare la parità dei generi nello svolgimento delle mansioni domestiche ha scatenato aspri dibattiti sulle reti sociali. L’idea d’abbinare al noto marchio di biscotti Domaćica (letteralmente casalinga) altre professioni (manager, programmatrice, legale…) ha suscitato reazioni contrastanti. Qualcuno ha applaudito all’iniziativa, mentre altri l’hanno bocciata senza appello. Branko Kuzle, uno dei fondatori dell’emittente televisiva commerciale Z1 ha espresso il timore che un brand che finora non era mai stato accostato al ruolo della massaia ora sarà indissolubilmente legato al medesimo. Gli ha fatto eco l’attivista per i diritti delle donne Sanja Sarnavka, sostenendo che sia controproducente celebrare il ruolo della casalinga in una società nella quale le donne continuano a svolgere l’80 p.c. dei lavori domestici. Il fondatore del portale informativo Index, Matija Babić, invece, ha definito simpatica l’iniziativa.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display