Croazia in Schengen. Gli istriani in festa al valico di Plovania/Sicciole

0
Croazia in Schengen. Gli istriani in festa al valico di Plovania/Sicciole
Il versante croato del valico di frontiera di Plovania/Sicciole / Foto di Dusko Marusic/PIXSELL

FIUME | Allo scoccare del Capodanno 2023 la Croazia aderirà allo Spazio Schengen e ai confini con la Slovenia e l’Ungheria saranno aboliti i controlli frontalieri. L’appuntamento è atteso con grande emozione in Istria che il 1º gennaio vedrà scomparire le barriere che ancora la dividono. Il presidente della Regione istriana, Boris Miletić, e il sindaco di Buie, Fabrizio Vižintin, hanno deciso di celebrare l’evento organizzando una cerimonia solenne al valico di frontiera di Plovania/Sicciole. I festeggiamenti, ai quali ha già confermato la sua adesione il Forum Tomizza, inizieranno alle 22 di oggi con l’esibizione del Trio Refoško e proseguiranno a mezzanotte con la solenne cerimonia d’apertura della sbarra frontaliera con l’accompagnamento musicale della Banda di ottoni della Comunità degli Italiani di Buie che eseguirà l’Inno alla gioia. A seguire una serie di allocuzioni. Si rivolgeranno ai presenti il presidente della Regione, Boris Miletić, il sindaco di Buie Fabrizio Vižintin, il responsabile dell’amministrazione di Polizia istriana Alen Klabot e il vicesindaco di Capodistria, Janez Starman. Sarà quindi offerto un rinfresco e ci sarà un concerto che dovrebbe concludersi attorno alle due del mattino del 1º gennaio.
L’ingresso della Croazia nell’area europea di libera circolazione è un evento molto sentito in particolare nelle file della Comunità Nazionale Italiana, come rilevato in occasione delle ultime due sessioni dell’Assemblea dell’Unione Italiana e pure durante la recente cerimonia d’inaugurazione della sede ristrutturata della Scuola media superiore italiana “Leonardo da Vinci” di Buie.
Da rilevare che un incontro per festeggiare la caduta delle barriere si terrà domani anche nella Regione litoraneo-montana, al valico di Rupa-Jelšane alle ore 12. Vi parteciperanno le autorità dei Comuni contermini di Brda, Mattuglie e Ilirska Bistrica (Bisterza), assieme agli esponenti degli Enti per il turismo dei due Paesi. Non mancheranno pure altri eventi al confine.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display