Croazia. Ecco l’aggiunta alle pensioni: da 400 a 1.200 kune

Alcuni pensionati sulle scale che portano al mercato ortofrutticolo Dolac di Zagabria. Foto Roni Brmalj

Arriva l’aggiunta alla pensione. Coloro che hanno una quiescenza fino a 1.500 kune percepiranno 1.200 kune, mentre ai pensionati che ogni mese ricevono fino a 2.000 kune sarà versato l’importo di 900 kune. Quelli che percepiscono una pensione tra 2 e 3mila kune si vedranno assegnare 600 kune, mentre per coloro che godono di una quiescenza tra le 3 e le 4mila kune l’aggiunta ammonterà a 400 kune. Il versamento è previsto per la fine di aprile o per l’inizio del mese di maggio. Lo ha reso noto il premier Andrej Plenković. Si tratta di importi non tassabili, che non possono essere nemmeno oggetto di esecuzioni forzate e non saranno nemmeno inclusi nel livello delle entrate che viene preso in considerazione per l’esenzione dall’assicurazione sanitaria aaggiuntiva. Questa decisione coinvolgerà circa 850mila pensionati, mentre l’importo totale che srà versato ammonta a 600 miioni di kune.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.