L’attentatore di Vienna aveva origini balcaniche

L’attentatore, Fejzulai Kujtim, 20 anni, secondo la Reuters avrebbe origini albanesi, ma era nato e cresciuto a Vienna. Il giovane era stato condannato a 22 mesi di carcere il 25 aprile 2019 per aver tentato di recarsi in Siria per unirsi all’Isis. Il giovane era stato rilasciato il 5 dicembre con anticipo visto che rientrava sotto il regime della tutela dei minori. I suoi genitori erano macedoni, ma non avevano mai mostrato segnali di avvicinamento all’Islam radicale. La polizia non riteneva che sarebbe stato in grado di pianificare un attacco terroristico a Vienna. Secondo la Bild, però, avrebbe annunciato su Instagram il suo gesto, postando lunedì alcune foto. Il ministro dell’Interno austriaco Nehammer ha detto che il terrorista ucciso era un “simpatizzante dello Stato islamico radicalizzato”.

Facebook Commenti