Covid in Slovenia: positivo il 50,1% dei test

0
Covid in Slovenia: positivo il 50,1% dei test

Sempre più alto il numero dei nuovi casi di contagio da coronavirus in Slovenia dove, stando al bollettino diffuso oggi dall’Istituto nazionale per la salute pubblica (NIJZ), 7.420 persone sono risultate positive a fronte di 14.814 test PCR effettuati. Ed è un nuovo record di infezioni giornaliere per il Paese in cui 45.473 malati stanno affrontando questa malattia. Ieri invece i neoinfetti erano stati 5.164. In pieno corso, dunque, in Slovenia la quinta ondata epidemica con la variante Omicron che la fa da padrona. Secondo gli esperti, incaricati dal governo di elaborare previsioni e modelli di sviluppo della pandemia da Covid-19, il culmine della quinta ondata si potrebbe avere alla fine di gennaio o nella prima metà di febbraio. L’epidemia da coronavirus sta correndo per colpa di Omicron, dimostratasi più contagiosa delle precedenti varianti. Ne dimostrano i numeri relativi ai ricoveri, ma anche quelli delle persone in isolamento domiciliare il che potrebbe creare disagi all’economia con le attività produttive, ad esempio, che potrebbero subire ritardi o addirittura interruzioni. Per non parlare poi del sistema sanitario. Nei reparti Covid degli ospedali, in base alle valutazioni effettuate dagli esperti dell’Istituto “Jožef Štefan”, agli inizi di febbraio il numero dei pazienti potrebbe essere simile a quello avutosi all’apice della quarta ondata epidemica provocata dalla variante Delta.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display