Cappelli: «Sono ottimista per la stagione turistica»

Il ministro Gari Cappelli a colloquio con il sindaco di Abbazia, Ivo Dujmić. Foto Goran Žiković

“Sì, sono ottimista, ma soprattutto sono convinto di quello che dico. Perciò, ribadisco che quest’estate riusciremo a raggiungere il 30 per cento del movimento turistico del 2019”. Lo ha dichiarato il ministro del Turismo, Gari Cappelli, durante la sua odierna visita alla Scuola alberghiera di Abbazia, dove ha firmato il contratto per l’assegnazione dei mezzi finanziari per l’avvio del Centro regionale di competenza.
“Ditemi, dove si possono vedere lunghe code all’ingresso in un Paese? In Croazia nei fine settimana vengono aperte tre o quattro colonne ai valichi per permettere l’afflusso regolare dei turisti”, ha ribadito Cappelli. Il ministro ha poi aggiunto che alcune strutture ricettive in Dalmazia devono già ora respingere tutti gli interessati per le vacanze ad agosto. “Comunque, servirà un po’ di pazienza per rivedere i turisti dei nostri principali mercati. Capisco alcuni miei colleghi dei Paesi Ue che da una parte temono una nuova ondata di contagi, mentre dall’altra difendono le rispettive economie invitando i propri cittadini a trascorrere le ferie entro i loro confini”. Cappelli ha concluso sottolineando che il 15 giugno “praticamente tutti i confini all’interno dell’Ue saranno aperti, data in cui la Croazia dovrebbe aprire i propri valichi anche per i cittadini provenienti dalla Bosnia ed Erzegovina e da Israele”.

Facebook Commenti