Zagabria. Un botto e le storiche ciminiere vanno giù

Oggi, poco dopo mezzogiorno in un’operazione complessa, le ciminiere della vecchia fabbrica di mattoni di Črnomerec a Zagabria sono state demolite. I camini vecchi 136 anni, lesionati nei terremoti del 22 marzo avutosi nella capitale e del 29 dicembre verificatosi a Petrinja, sono stati rimossi con 25 chilogrammi di esplosivo al plastico. Erano alti rispettivamente 49,8 e 62,2 metri. Tutto è durato una ventina di secondi. I Vigili del fuoco subito dopo la demolizione hanno versato acqua nell’area di detonazione onde impedire la diffusione di polvere e microparticelle potenzialmente dannose per la salute dei cittadini. Per motivi di sicurezza a Črnomerec autobus e tram sono rimasti fermi dalle 10 alle 13 mentre gli abitanti della zona sono stati invitati a lasciare le proprie case. Dopo la rimozione controllata del campanile della Cattedrale in piazza San Marco avvenuta lo scorso 17 aprile, sempre nella capitale croata, quella di oggi è stata la seconda operazione di un certo peso che ha visto impegnati gli artificieri.

Facebook Commenti