Rovigno. Celebrato il 75.esimo anniversario della liberazione (video)

Rovigno ha celebrato e ricordato oggi il 75.esimo anniversario della liberazione della città dal giogo nazifascista. Una giornata in cui a Rovigno e nell’area rovignese vengono ricordati due eroi dal profilo incommensurabile quali Pino Budicin e Matteo Benussi Cio, ma anche tutti quei combattenti antifascisti che nel corso della Seconda guerra mondiale hanno dato la vita in nome della libertà e di un domani migliore. Una data imporante per tutto il territorio del Rovignese, questa del 30 aprile, che segna l’inizio della fine del terrore che in Europa ha seminato morte, dolore e sangue.
In mattinata il sindaco Marko Paliaga, il presidente del Consiglio cittadino Valerio Drandić e quello dell’Associazione dei combattenti antifascisti del Rovignese Branko Oplanić hanno reso omaggio ai caduti deponendo corone di fiori. Ecco il discorso del sindaco Paliaga: “Oggi abbiamo deposto una corona di fiori sul monumento ai nostri caduti antifascisti in Valdibora nella ricorrenza dei settantacinque anni della liberazione di Rovigno dal nazifascismo. I nostri partigiani hanno dato un notevole contributo alla vittoria degli ideali della libertà creando le condizioni di un nuovo modello di vita. Vennero allora gettate le basi della tolleranza e della convivenza delle nostre due culture, quella croata e italiana. Questi valori sono stati tramandati alle generazioni future e sono ancora oggi vivi nel nostro presente e nel nostro operare. A tutte le mie concittadine ed a tutti i miei concittadini auguro la Giornata della liberazione della nostra città.”

Facebook Commenti