Video: Milan Sabic/PIXSELL

Il ministro della Marinera, del Traffico e dell’Infrastruttura, Oleg Butković, ha visitato il cantiere del Ponte di Sabbioncello (Pelješac) ed è rimasto impressionato positivamente da ciò che ha avuto modo di ammirare. Al termine del sopralluogo di ieri, martedì 20 ottobre, Butković ha detto di essere rimasto ammirato dalla dinamica dei lavori alla realizzazione dell’infrastruttura destinata a unire l’area di Ragusa (Dubrovnik) con il resto della Dalmazia, bypassando il territorio della Bosnia ed Erzegovina. Ha ribadito che i lavori proseguono in sintonia alla tabella di marcia e che tutto lascia a intendere che i medesimi saranno ultimati entro i termini prestabiliti. “Sono convinto che nell’arco di un anno e mezzo saremo nelle condizioni di poter inaugurare sia il Ponte sia le strade d’accesso al medesimo”, ha dichiarato Butković, puntualizzando che neppure il lockdown è riuscito a rallentare la costruzione delle opere infrastrutturali. “Il Ponte di Sabbioncello è il progetto più importante al quale stiamo lavorando. Il Ponte e le strade d’accesso devono assolutamente essere ultimate”, ha rilevato Butković. Il Ponte di Sabbioncello, una volta completato sarà lungo 2,4 chilometri, altro fino a 55 metri e a quattro corsie (due per ciascun senso di marcia). La realizzazione dell’opera, del valore di oltre due miliardi di kune (in buona parte erogati dall’UE), è stato assegnato alla China Road and Bridge Corporation.

Facebook Commenti