Petar Klovar, un’immersione da record

0
Petar Klovar, un’immersione da record
Foto Roni Brmalj

Petar Klovar ce l’ha fatta. Nella terza giornata di gare dell’Adriatic Depth Trophy, in corso di svolgimento nel canale della Corsia (Krušija), il braccio di mare che separa le isole di Cherso (Cres) e Veglia (Krk), l’apneista fiumano è sceso fino a una profondità di 93 metri nella disciplina senza pinne, stabilendo così il nuovo primato mondiale, migliorando di due metri il record firmato lo scorso anno proprio nella gara di casa. Una volta risalito in superficie, è seguito un lungo abbraccio con l’amico e avversario di una vita Vitomir Maričić, presente quest’anno in veste di giudice, nonché con gli altri atleti e organizzatori, i quali gli hanno tributato un fragoroso applauso.

Video: Roni Brmalj

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display