Mappa Ecdc: Croazia e Slovenia sempre in rosso-scuro

0
Mappa Ecdc: Croazia e Slovenia sempre in rosso-scuro

Tutta la Croazia e tutta la Slovenia sono colorate di rosso-scuro nella mappa aggiornata del Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie (ECDC). Nulla di nuovo quindi per i due Paesi, dove la pandemia corre e dove quasi un tampone su due è positivo, con ricoveri e intensive in costante aumento.

Per quanto concerne l’Italia, la provincia autonoma di Bolzano è la prima area della Penisola a fare un balzo in avanti verso il livello massimo di rischio, il rosso scuro. Appena un gradino sotto le 3 regioni in rosso: Friuli, Marche e Veneto, che prende il posto della Calabria ora gialla. In verde la Sardegna, unica regione ad essere rimasta al livello di rischio più basso, dopo che Molise e Valle d’Aosta questa settimana hanno cambiato la loro colorazione in giallo.

La mappa dei contagi ECDC classifica le zone dell’Unione europea in verdi, gialle, rosse e rosso scuro, a seconda del livello di rischio per il coronavirus Covid-19. La differenza dipende da due parametri: il numero di contagi per 100mila abitanti nei precedenti 14 giorni e il tasso di positività ai tamponi per coronavirus, secondo quanto comunicato dai diversi Paesi europei:
ZONA VERDE: per l’ECDC sono verdi quelle regioni europee con un numero di contagi giornaliero per 100.000 abitanti inferiore a 50 nei 14 giorni precedenti e un tasso di positività ai test inferiore al 4% oppure con contagi compresi tra 50 e 75 per 100.000 abitanti e tasso di positività sotto l’1%
ZONA GIALLA: l’ECDC considera gialle
– le regioni con contagi sotto i 50 ogni 100.000 e tasso di positività sopra il 4%,
– le regioni con contagi tra 50 e 74 ogni 100.000 e tasso di positività superiore all’1%,
– le regioni con contagi tra 75 e 199 ogni 100mila abitanti e tasso di positività inferiore al 4%
ZONA ROSSA: nella mappa europea dei contagi sono in zona rossa le regioni con contagi tra 75 e 199 per 100.000 abitanti con tasso di positivi ai tamponi superiore al 4% e tutte le regioni con contagi tra 200 e 499 ogni 100mila abitanti.
ZONA ROSSO SCURO: il livello più alto di rischio si tocca quando i contagi sono a un livello superiore a 500 ogni 100mila abitanti, qualunque sia il tasso di positività.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display