Israele. Tragedia al pellegrinaggio: almeno 44 morti

E’ di almeno 44 morti e 150 feriti il bilancio di un incidente sul monte Meron, in Galilea, avvenuto poco dopo mezzanotte durante un affollato evento religioso israeliano. Alcune persone sarebbero scivolate dalle gradinate trascinando con loro altri partecipanti e innescando una fuga di massa in cui a decine sono rimasti schiacciati, riporta l’Ansa.
Si celebrava la festività ebraica di Lag Ba’omer, presso la tomba del rabbino Shimon bar Yochai. Come ogni anno in occasione della festività che ricorda la ribellione ebraica del 132 d.C contro le legioni romane, ieri oltre 100 mila ebrei osservanti si sono recati sul monte Meron per pregare sulla tomba del celebre rabbino del secondo secolo d.C. Secondo la tradizione, questi è l’autore del testo mistico dello ‘Zohar’ (lo splendore). Da anni questo evento è il più affollato in Israele, richiamando a volte fino a mezzo milione di persone. L’anno scorso, a causa del coronavirus, era stato annullato.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.