Il Guardian: «Migrante afghana maltratta». Zagabria nega tutto

Foto: Pixsell

Il quotidiano britannico, The Guardian, ha pubblicato alcuni stralci del rapporto del Consiglio danese per i rifugiati (RDC) sul presunto incidente avvenuto presumibilmente il 15 febbraio sul territorio croato, non lontano dalla località bosniaca di Velika Kladuša.
Stando al rapporto una donna afgana con altre quattro persone, tra cui due bambini, avrebbe tentato di attraversare il confine tra Bosnia ed Erzegovina e Croazia, ma sarebbe stata fermata da un agente di Polizia che avrebbe puntato contro il gruppo di migranti un fucile. Dopo aver chiesto asilo, la donna sarebbe stata separata dal gruppo per essere perquisita. Il Guardian scrive che la donna avrebbe insistito a che il poliziotto non la toccasse “perché essendo una donna e una musulmana” ciò è proibito dall’Islam. L’agente però l’avrebbe schiaffeggiata e poi le avrebbe toccato il seno e le natiche. I cinque migranti sarebbero stati poi portati via con un veicolo della Polizia, dopodiché gli agenti avrebbero picchiato di nuovo la donna afghana, le avrebbero ordinato di spogliarsi completamente e avrebbero iniziato a maltrattarla sessualmente puntandole a un certo punto anche un coltello al collo.
Il Ministero degli Interni croato ha respinto categoricamente le nuove accuse di violenza contro i migranti, affermando di essere “assolutamente inorridito” da tali insinuazioni. Dal Ministero puntualizzano che la Polizia croata ha dimostrato, oltre a un’ottima organizzazione e all’elevata professionalità nella protezione dei confini, anche spirito di sacrificio e umanità. I funzionari di Zagabria hanno aggiunto di non poter fare a meno di notare che il Guardian “come al solito, senza alcuna prova, continua a ritrarre la Polizia croata come un gruppo brutale e disumano incline a rapine e abusi sui migranti illegali”.
Il Ministero degli Interni, ha, come nei casi precedenti, subito avviato i controlli sulle accuse. Sulla base delle verifiche preliminari, i funzionari affermano che il 15 febbraio 2021 non vi è stato alcun controllo di persone di sesso femminile tra i migranti illegali nell’area del dipartimento di Polizia di Karlovac.

Facebook Commenti