Gelati e yogurt ritirati dai negozi: presenza di ossido etilene

Gelati e yogurt ritirati dagli scaffali dei negozi croati. L’allarme è stato lanciato dal Ministero dell’Agricoltura, che ha bloccato la vendita di famosi gelati come Mars, Twix ed M&M’s, ma anche lo yogurt greco Dukatos di 150 g al gusto di arancia e canella e quello al gusto di ribes nero e canella. In tutti i casi il motivo va ricercato in concentrazioni elevate di ossido di etilene nell’additivo che viene usato nel processo di produzione. I produttori hanno spiegato che la concentrazione di questo pesticida non può nuocere alla salute, ma le norme Ue parlano chiaro e, quindi, si è preoceduto con il ritiro dagli scaffali.
Il Ministero dell’Agricoltura ha pubblicato anche i lotti interessati e la loro data di scadenza. L’elenco può essere consultato qui.

Che cos’è?

L’ossido di etilene, o ossirano, è un prodotto petrolchimico dell’industria in prevalenza petrolifera, usato però anche nelle produzioni alimentari come conservante, disinfestante e sterilizzante per alcuni prodotti che lo necessitano. Nell’ambito dell’industria alimentare viene sfruttata la sua capacità di uccidere microrganismi come muffe, batteri e funghi, ma è anche in grado di uccidere insetti. Viene, quindi, sfruttata questa proprietà dell’ossido di etilene circa la sterilizzazione di alimenti che non possono essere sottoposti a pastorizzazione, perchè sensibili alle alte temperature.

L’ossido di etilene è stato usato nell’industria alimentare per lungo tempo, soprattutto come decontaminante e disinfestante dai parassiti nei silos e nelle strutture di conservazione degli alimenti. Visti, però, i suoi probabili effetti collaterali e tossici, il suo uso è stato vietato in Europa a scopo alimentare ed è fatto divieto di utilizzo anche come principio attivo nei pesticidi usati all’interno dell’Ue. Questo composto è normato dal Regolamento Ue 396/2005, in cui vengono definiti anche i valori soglia per gli alimenti in ingresso all’interno dell’Unione europea.

Facebook Commenti