Dalmazia, catturato e rilasciato pesce luna di 250-300 kg (video)

Foto: Splitska peškarija / Facebook

Tra i 250 e i 300 chilogrammi: tanto pesava il pesce luna preso nell’area di mare vicino a Rogoznica, località mediterranea tranquilla e calda nel cuore della Dalmazia. I pescatori del luogo hanno pubblicato la notizia su Facebook sul profilo “Splitska peškarija”(Pescheria spalatina). Quelli più anziani sottolineano che non è un caso: in passato sono stati catturati nelle reti esemplari anche più grandi. Nino Mrvica, colui che ha catturato la preda, ha provveduto a liberarla dalla rete per lasciarla libera… “Abbiamo catturato il pesce luna a 75 metri di profondità: nell’Adriatico si contano casi in cui il pesce luna preso rasentava i mille chilogrammi, in altri mari, come in California, si sono registrati casi di pesci luna pesanti 2,5 tonnellate.

In genere il suo habitat naturale è rappresentato dalle acque costiere”. Vive anche in mari tropicali più temperati fino a spingersi in acque fredde come quelle delle coste norvegesi. Nel Mediterraneo il pesce luna è presente fin dai tempi antichi. In passato è stato oggetto di pesca (la carne è commestibile). Alla fine degli Anni Novanta la sua pesca è stata vietata dalla Comunità europea e questo divieto ha permesso al pesce luna di moltiplicarsi gradualmente. Può sembrare il cugino in sovrappeso del pesce palla, non nuota con movimento del corpo idrodinamico come gli altri pesci, ma si muove per movimento delle pinne. Il nome “mola mola” fa riferimento alla sua forma quasi circolare. Parliamo di un pesce osseo appartenente all’ordine dei tetraodontiformi, lo stesso ordine del pesce palla. Il pesce luna non è né aggressivo, né velenoso e non è pericoloso per l’uomo. Morde solo se fortemente molestato, altrimenti ha una natura molto tranquilla e passiva. Si suppone che gli antenati del pesce luna siano comparsi per la prima volta sulla terra nell’Ecocene, approssimativamente tra 56 e 34 milioni di anni fa.

Facebook Commenti