Croazia. I controllori di volo pronti a scioperare

0
Croazia. I controllori di volo pronti a scioperare
Foto: Boris Scitar/Vecernji list/PIXSELL

I controllori di volo minacciano sostengono di essere a rischio di sviluppare la Sindorme da burnout e minacciano di scendere in sciopero nel bel mezzo della stagione turistica. L’estate è il periodo dell’anno quando il traffico aereo nei cieli della Croazia è più intenso. Il Sindacato professionale dei controllori di volo (HSSKL) ha annunciato che i loro tesserati s’asteranno dal lavoro dalle 7 del mattino di domani. Il motivo della mobilitazione, hanno spiegato ieri i sindacalisti è dovuto all’eccesiva mole di lavoro e alla carenza di addetti. “La diminuzione dell’efficienza e il potenziale rischio di mettere a repentaglio la sicurezza del traffico aereo è una naturale conseguenza che può manifestarsi quando i controllori di volo vengono oberati da un eccessivo carico di lavoro”, hanno rilevato dall’HSSKL. I sindacalisti hanno rilevato di aver tentato di trovare una soluzione dialogando con la direzione della Croatian air navigation services, ma che tutti i tentativi sono andati a vuoto.
L’HSSKL pretende che sia rivista la parte generale del contratto di lavoro collettivo, al fine di provvedere a distribuire in modo ottimale i turni, ossia le pause dal lavoro diurne e settimane. Tra le rivendicazioni dei controllori di volo figura anche quella volta a garantire 48 ore di riposo dopo ogni turno di guardia notturno. Il sindacato ha preteso, inoltre, una correzione del coefficiente per il computo degli stipendi al fine di ridurre l’impatto negativo dell’inflazione.
Nel caso lo sciopero dovesse svolgersi – all’HSSKL sperano di riuscire a trovare un accordo con la Croatian air navigation services – di trovare un compromesso con il numero di aerei che potrà transitare nello spazio aereo croato subirà, nel corso della prima giornata d’astensione dal lavoro, una riduzione del 40 p.c. Il numero degli aerei in arrivo verso o in partenza dagli aeroporti croati non dovrebbe subire contraccolpi almeno fino a sabato (23 luglio), ad eccenzio fatta per l’Aeroporto di Osijek le cui capacità saranno ridotte del 50 p.c.
Come suggerisce l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il burnout è uno stato di stress cronico lavoro-correlato caratterizzato dalla sensazione di completo esaurimento delle proprie energie fisiche e mentali. Il termine burnout significa letteralmente “bruciato”, “esaurito” o “scoppiato” e viene utilizzato per descrivere una particolare forma di esaurimento psicofisico collegato al mondo del lavoro.

Tutti i diritti riservati. La riproduzione, anche parziale, è possibile soltanto dietro autorizzazione dell’editore.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display