Colpo di Stato in Myanmar: arrestata San Suu Kyi

Aung San Suu Kyi, premio Nobel per la pace nel 1991

In Myanmar​ l’esercito ha effettuato un colpo di Stato arrestando la leader democraticamente eletta Aung San Suu Kyi e dichiarando di aver preso il controllo del Paese per un anno sotto uno stato di emergenza. L’intervento ha fatto seguito a settimane di crescenti tensioni tra i militari, che hanno governato il Paese per quasi mezzo secolo, e il governo civile sulle elezioni del novembre dello scorso anno che il partito della Lega Nazionale per la Democrazia (NLD) di Suu Kyi ha vinto nettamente. Il Nobel per la pace ha esortato il popolo birmano a “non accettare il colpo di Stato”

Facebook Commenti