Benzina. Tra i Paesi vicini solo Italia più cara della Croazia

Foto: Dusko Jaramaz/PIXSELL

È stato appurato dopo l’ultima stangata che il carburante in Croazia è il più costoso della storia. Quali sono i prezzi nei Paesi sel circondario? Mentre un litro di benzina in Croazia supera le 11 kune e 30 lipe, e un litro di gasolio 11 kune e 40 lipe, in quasi tutti i Paesi confinanti e non, ma comunque vicini, il carburante costa meno.
Nella vicina Bosnia ed Erzegovina costa in media due kune e mezzo in meno al litro. Vale anche la pena riempire il serbatoio in Ungheria per una media di una kuna e mezzo in meno per litro. Ricordiamo che il proprietario di maggioranza dell’INA è l’ungherese Mol.
In Slovenia la benzina costa due kune in meno, cioè una kuna per litro di diesel. C’è una differenza leggermente minore con la Serbia, dove i prezzi sono inferiori di circa 80 lipe. Solo l’Italia si distingue dai suoi vicini per il prezzo alto del carburante: da un euro e mezzo a 1,8 euro a seconda del gestore… Dal prezzo di un litro di benzina , lo Stato prende una quota fissa di 3 kune e 86 lipe in nome delle accise. Questi soldi vanno suddivisi tra autostrade croate, Ferrovie croate infrastrutture, e una parte va direttamente a riempire il bilancio dello Stato.
Il ministro dell’Economia e dello sviluppo sostenibile Tomislav Ćorić, ha dichiarato oggi, mercoledì 14 ottobre, che il governo è consapevole dell’effetto negativo del carburante costoso e di come possa incidere sul tenore di vita dei cittadini e che, se necessario, agirà sulle accise o sull’IVA.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.