Božinović conferma: «Apriamo i confini con Serbia e Bosnia»

Il ministro dell'Interno, Davor Božinović. Foto Igor Kralj/PIXSELL

Il ministro dell’Interno Davor Božinović ha annunciato che la Croazia aprirà i confini con la Bosnia ed Erzegovina e con la Serbia, ossia tutte le persone che arriveranno da questi due Paesi in Croazia non dovranno mettersi in autoisolamento. “L’Unione europea dovrebbe oggi, martedì 30 giugno, aprire i propri confini verso una quindicina di Paesi, tra cui figurano anche la Serbia e il Montenegro. Quindi, anche noi apriremo completamente i valichi per i cittadini di questi Paesi. La Croazia, inoltre, inserirà nella lista anche la Bosnia ed Erzegovina”, ha spiegato il vicepremier. “Negli ultimi giorni abbiamo avuto molti casi ‘importati’ proprio da questi due Paesi, però posso dire che i contagiati sono arrivati più dalla Serbia che dalla Bosnia ed Erzegovina”. In base agli ultimi dati, lunedì in Bosnia sono stati registrati 128 nuovi casi di coronavirus.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.