Lo sport sloveno torna in campo

Dopo dieci giorni di chiusura riprendono i campionati nazionali. Sabato c’è il Koper

In Slovenia si torna a giocare

Da oggi in Slovenia si ritorna a fare sport a livello nazionale dopo che per 10 giorni tutti i campionati, ad eccezione delle competizioni internazionali, si erano dovuti fermare a causa della chiusura imposta dal governo e dall’Istituto nazionale di Sanità.

 

Non ci saranno altri stop
Si potrà tornare a giocare anche a livello giovanile e in tutte le categorie di ogni ordine e per questo motivo c’è grande mobilitazione nelle varie Federazioni per rendere note le date e gli incontri per il prosieguo della stagione, che non subirà ulteriori stop come previsto anche nel decreto sulle restrizioni temporanee all’attuazione dei programmi sportivi, indipendentemente da come sarà l’andamento della pandemia a livello nazionale. Anche se si dovesse andare dalla zona rossa a quella nera non ci si fermerà.

Non cambiano le regole del protocollo, con l’obbligo di test rapido prima di ogni partita come accade d’altronde dallo scorso luglio, motivo per cui i dirigenti avevano richiesto allo Stato di non fermare l’attività per un comparto che in 9 mesi ha avuto solo 260 contagiati in oltre 10mila test, ma il loro appello è rimasto lettera morta. Sicuramente il danno è stato fatto, ma in questo momento non è quantificabile.
Si spera ora che alla ripresa a pieno regime, con le Federazioni obbligate a far giocare le squadre almeno due partite a settimana, non ci siano infortuni a complicare il finale di stagione nei vari campionati che potrebbero in tal caso essere falsati.

Domani il recupero Olimpija-Bravo
Ad esempio un anno fa l’Olimpija sembrava la favorita per il titolo nella Prima Lega di calcio, ma il lungo stop di quasi tre mesi, quando mancavano ancora 11 partite, alla fine premiò lo Celje, che al momento dell’interruzione aveva 5 punti di distacco. I lubianesi – guarda la coincidenza – anche ora sono primi in classifica però questa volta il vantaggio sul primo inseguitore, il Maribor, è di un solo punto quando mancano ancora 9 giornate alla conclusione. La squadra della capitale deve recuperare la partita con il Bravo, riprogrammata già per domani alle 17.15, mentre nel fine settimana si giocherà la 28ª giornata con il Koper impegnato in casa sabato con il Tabor Sesana, fischio d’inizio che verrà comunicato oggi dalla NZS.

Dunque, le due squadre lubianesi torneranno a giocare avendo svolto un solo allenamento collettivo in 11 giorni. Ricordiamo che causa gli impegni della nazionale e l’Europeo Under 21 l’ultima giornata di campionato si è giocata lo scorso 14 marzo.

Per quanto riguarda la pallamano, il primo match del massimo campionato in programma è Pivovarna Laško Celje-Gorenje Velenje di mercoledì, mentre il campionato di basket riprenderà il 16 aprile.

Facebook Commenti