L’Istra 1961 non intende fermarsi

I gialloverdi (ore 15) sono ospiti dello Slaven Belupo. «Vogliamo vincere» ha detto il tecnico Jumić

Il capitano Slavko Blagojević è pronto per riprendersi un posto da titolare

L’Istra 1961 non intende certamente fermarsi sul più bello e oggi a Koprivnica cercherà di allungare la striscia positiva in campionato dove è reduce da tre vittorie consecutive grazie alle quali ha lasciato alle proprie spalle Lokomotiva e Varaždin, agganciando proprio lo Slaven Belupo. Anzi, a dire il vero, le vittorie consecutive sono quattro in quanto martedì i polesi hanno conquistato la semifinale di Coppa Croazia contro il Rijeka superando l’Oriolik, squadra di terza divisione (3-0).

 

“Il successo in Coppa è arrivato al momento giusto in vista di questa delicata trasferta. Si sa che vincere aiuta a vincere, per cui avere raggiunto la semifinale del torneo ha aumentato il grado di autostima. Per questo motivo siamo pronti per una partita difficile come quella che ci attende a Koprivnica contro una squadra di qualità che non merita il posto in classifica che occupa attualmente”, ha detto l’allenatore dei polesi Danijel Jumić, aggiungendo che “lo Slaven Belupo non sta attraversando un ottimo momento e cercherà di risollevarsi proprio contro di noi. D’altro canto noi faremo tutto il possibile per festeggiare dopo l’incontro. La ricetta? Dobbiamo essere concentrati dall’inizio alla fine, coraggiosi e mettere in campo tutta l’energia che abbiamo”, ha concluso l’allenatore dei polesi.

Entrambe le compagini sono state impegnate in settimana. I polesi appunto in Coppa, lo Slaven Belupo nel recupero di campionato dove è stato battuto a domicilio dal Rijeka (3-1). Il dispendio d’energia è stato sicuramente maggiore per i padroni di casa in quanto hanno schierato tutti i migliori, mentre l’Istra 1961 si è concesso il lusso di far riposare alcuni titolari (Lučić e Ivančić), mentre altri hanno disputato soltanto un tempo (Hara, Bandé, Gržan, Navarro e Vuk).

Per quel che concerne la formazione, l’allenatore dei gialloverdi dovrà giocoforza fare almeno un cambio rispetto all’undici iniziale che ha affrontato la Lokomotiva sabato scorso. Lo stopper Petar Bosančić sarà fermo per somma di ammonizioni e se l’allenatore vorrà insistere sul 3-4-3, che gli ha permesso di conquistare 9 punti in 3 partite, l’unica alternativa è Marijan Perković. Rientra tra i titolari invece il capitano Slavko Blagojević, che ha saltato la trasferta di via Kranjčević per somma di ammonizioni. Questo dunque il probabile undici di partenza: Lučić in porta, Šutalo, Joao Silva e Perković in difesa, Navarro, Blagojević, Ivančić e Gržan a centrocampo da destra a sinistra, Bandé, Vuk e Hara in attacco.
L’incontro odierno allo stadio Ivan Kušek Apaš avrà inizio alle ore 15 e sarà diretto da Fran Jović di Zagabria.

Facebook Commenti