L’Istra 1961 in cerca di punti salvezza

Domani, domenica 11 aprile, con fischio d’inizio alle ore 17.05, i polesi faranno gli onori di casa all’Hajduk

Ivan Lučić è diventato una garanzia tra i pali

Questo fine settimana segna l’inizio della quarta e ultima fase del campionato di Prima Lega di calcio. Nelle rimanenti nove partite l’Istra 1961 giocherà cinque volte in casa e quattro in trasferta. Ciò potrebbe rivelarsi un fattore favorevole per la squadra di Danijel Jumić, che su complessivi 24 punti conquistati in questa stagione, ben 16 (ovvero i due terzi) li ha conquistati nelle sfide tra le mura amiche.
Reduce da dieci punti nelle ultime cinque giornate (tre vittorie, un pareggio e una sconfitta in ordine cronologico), i gialloverdi attendono l’ultima fase del torneo con quattro lunghezze di vantaggio nei confronti del fanalino di coda Lokomotiva e uno dal Varaždin. Pur non essendo nelle condizioni quasi disperate di circa un mese fa, i polesi non possono comunque dormire sonni tranquilli e devono cercare di conquistare punti in tutte le rimanenti gare. A partire da quella di domani allo stadio Drosina contro l’Hajduk, già battuto in questa stagione a Pola.

 

“Quella spalatina è una squadra che sa fare male agli avversari, ma anche a sé stessa. Lo ha dimostrato nel recupero di mercoledì contro lo Slaven Belupo. Dopo essere passati in vantaggio, i dalmati sono rimasti in dieci e si sono fatti rimontare. Ma alla fine hanno comunque conquistato un punto. Quest’incontro ci ha indicato che gli spalatini sono sì forti, ma che possiamo giocarcela con loro”, ha detto il portiere Ivan Lučić, l’uomo più in vista dell’Istra 1961 in questo anno solare. Da lui dipenderà in parte come si metteranno le cose domani al Drosina. “Anche se ci siamo risollevati in classifica, non possiamo ritenerci ancora del tutto sicuri. Per questo motivo dobbiamo continuare a fare punti. Sono convinto che contro l’Hajduk possiamo uscire imbattuti”, ha sottolineato l’estremo difensore dell’Istra 1961.

La compagine polese si presenta all’appuntamento senza diversi calciatori costretti allo stop forzato per somma di ammonizioni oppure infortuni. I vari Blagojević, Sergi Gonzalez e Tomašević si sono allenati con la squadra durante la settimana e sono arruolabili. Dei tre, colui che dovrebbe trovare posto in squadra fin dall’inizio è il capitano Slavko Blagojević, fresco di rinnovo del contratto che lo legherà all’Istra 1961 anche nella prossima stagione.

Questo dunque l’undici più probabile: Lučić in porta; Šutalo, Joao Silva e Bosančić i tre difensori; Navarro, Blagojević, Ivančić e Gržan a comporre il centrocampo a quattro; Bandé e Vuk ai lati dell’attacco e Hara nel ruolo di centravanti. La partita di domani avrà inizio alle ore 17.05 e sarà diretta da Marko Matoc di Zaprešić.

Facebook Commenti