La pallacanestro come modello di crescita

L’Associazione istriana basket ha celebrato il 25º anniversario della fondazione «Daremo vita a nuove iniziative», promette il presidente Igor Franković

L’evento si è tenuto nel Centro multimediale di Rovigno

Al Centro multimediale di Rovigno si è tenuta la seduta solenne dell’Associazione istriana basket, in occasione della prima giornata della pallacanestro istriana e del 25º anniversario della fondazione. All’evento hanno partecipato numerosi ospiti illustri, tra cui il consigliere per lo Sport nonché inviato del Presidente della Repubblica, Željko Jovanović, il segretario generale del Comitato olimpico croato, Siniša Krajač, e l’ex portiere di pallanuoto, oggi consigliere del ministro del Turismo e dello Sport, Josip Pavić. Alla seduta hanno presenziato pure il presidente della Regione istriana, Boris Miletić, e una delegazione della Federbasket croata con a capo il presidente Stojko Vranković.

 

A rivolgersi ai presenti è stato il presidente dell’Associazione istriana basket, Igor Franković, il quale ha ringraziato tutti coloro che sono stati coinvolti nel progetto e hanno reso possibile la realizzazione dell’evento, il quale mira a promuovere ulteriormente la pallacanestro in Istria. “Se non diamo vita noi a questo tipo di iniziative, non possiamo aspettarci che siano a farlo gli altri al posto nostro. È per questo che ci siamo presi l’obbligo di dar vita a un’iniziativa alquanto impegnativa in cui i migliori giocatori e le migliori giocatrici avranno l’opportunità di allenarsi assieme, sotto la guida di un team di allenatori di altissimo livello, il cui lavoro e i cui risultati verranno monitorati regolarmente dalla nostra Associazione”, ha spiegato il presidente Franković.

Il segretario della Federazione Josip Vranković si è poi rivolto ai presenti congratulandosi per l’eccellente organizzazione dell’evento, sottolineando che la Federazione sarà sempre un valido partner per l’Associazione istriana basket nell’organizzazione di questo tipo di attività.

In Istria si sta investendo molto sullo sport di base

Investimenti nelle infrastrutture

I complimenti sono pure giunti dal presidente della Regione Boris Miletić, il quale ha spiegato che “lo sport è uno dei segmenti essenziali della nostra quotidianità ed è per questo che mi congratulo con gli organizzatori per l’ideazione della prima giornata della pallacanestro istriana e per la celebrazione del 25º anniversario dell’Associazione”, aggiungendo che “nel corso degli ultimi dieci anni, la Regione, le Città e i Comuni hanno investito oltre mezzo miliardo di kune nell’infrastruttura sportiva. È questa la direzione da seguire per sviluppare ulteriormente l’attività sportiva sul nostro territorio, che conta 18mila atleti, 469 club registrati e 732 allenatori autorizzati. È grazie a tutti loro che l’Istria è di fatto una regione sportiva e per farle mantenere questo status nel tempo dovremo continuare a investire nel settore”, ha concluso Miletić. Il vicesindaco di Rovigno, David Modrušan, ha inoltre fatto il punto su quanto la Città investa nello sport e nelle infrastrutture. “È risaputo che gli investimenti nello sport a Rovigno sono cospicui e il fatto che proprio la nostra città abbia avuto l’onore di ospitare questo evento mi rende particolarmente orgoglioso. Rovigno è sempre stata vicina ai suoi atleti e continuerà anche in futuro e a tutti i livelli”.

Alla seduta solenne sono stati consegnati i premi per il contributo allo sviluppo del basket in Istria

Conferiti i riconoscimenti

Nel corso della seduta sono stati inoltre assegnati i riconoscimenti per i 25 anni di attività dell’Associazione degli arbitri di basket della Regione istriana, nonché per i 45 anni di attività dei club di pallacanestro di Parenzo e di Stoja. Infine, il Comitato esecutivo dell’Associazione ha conferito alcuni premi all’ex presidente dell’Associazione Željko Dundović, agli allenatori Dario Lukšić e Ivan Đukić, nonché al celebre giocatore, oggi tecnico del Pola 1981, Sandro Nicević.

A termine della seduta Josip Vranković e il vicepresidente federale Nikola Rukavina hanno omaggiato Franković con una divisa e un quadro, in onore del 25º anniversario di fondazione.

Rircorderemo che i festeggiamenti sono iniziati con una partita tra le squadre giovanili della Regione istriana istriana e della Città di Fiume, vinta dagli ospiti per 91-78.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.