Istra, la mia Bandè suona il rock: 3-1 al Dragovoljac

Con tre reti nel primo tempo contro la matricola Hrvatski Dragovoljac, l’Istra 1961 mette nel forziere i primi tre punti in campionato. Grande protagonista della prima frazione la punta del Burkina Faso, Hassana Bandè, autore di una doppietta: il primo gol dopo una pregevole azione personale. C’è voluta la benedizione della Var perché la posizione di partenza era sospetta, il secondo gol ribadendo in rete un’occasione dei compagni di squadra nata da un’armoniosa azione corale, ma anche il tris in quanto a bellezza non scherza. Bernardo Matić di testa ha dato al pallone una traiettoria beffarda che il portiete ospite ha potuto solo osservare: palla sul palo e in fondo al sacco. Il Drosina applaude a scena aperta. Pubblico presente sugli spalti (713 in tutto) della tribuna centrale….
Forte del risultato, l’Istra nella ripresa bada a controllare il gioco. Fraseggi lunghi, possesso palla e aspettare, forse, l’opportunità per arrotondare la vittoria. Al 70′ Zebec fischia un rigore per presunta mano in area. La sala Var lo richiama, lui consulta il video e annulla la decisione precedente. Allo scadere gli ospiti trovano il gol della bandiera che non rovina la festa per la prima vittoria polese.

Facebook Commenti