Istra 1961, una vittoria per l’ultima al Drosina

Oggi (venerdì, 17 maggio) alle 18 la squadra di Tramezzani attende la visita del Varaždin mettendo nel mirino il sesto posto finale

0
Istra 1961, una vittoria per l’ultima al Drosina
Mateo lisica in azione contro l’Hajduk. Foto: Luka Batelic/PIXSELL

Tocca all’Istra 1961 aprire le danze nel penultimo turno del massimo campionato croato di calcio. Oggi, con inizio alle ore 18, allo stadio Drosina i gialloverdi affronteranno il Varaždin, squadra che attualmente occupa il sesto posto in graduatoria con quattro punti in più dell’undici di Paolo Tramezzani. Un sesto posto che è ancora nei pensieri dei polesi e che è sì raggiungibile con 180 minuti ancora da giocare, ma che prevede innanzitutto la conquista dei tre punti in palio nella sfida odierna.
Al Drosina s’incontreranno due formazioni decisamente in forma: i polesi sono reduci da 10 punti nelle ultime quattro uscite, mentre il Varaždin dai successi consecutivi contro Hajduk e Rijeka. Un avversario dunque da non sottovalutare assolutamente.
“Abbiamo recuperato dall’ultima partita e alavorato bene in settimana. La squadra attraversa un momento positivo, risponde ottimamente negli allenamenti e ha ancora voglia di fare bene. Anche se lamentiamo alcune assenze il mio lavoro è quello di trovare una soluzione in ogni momento. Il Varaždin, come del resto anche noi, sta attraversando un periodo positivo e ha degli ottimi giocatori. Sarà sicuramente una partita intensa, nella quale entrambe le squadre cercheranno la vittoria. Conosciamo le loro qualità e sappiamo che cosa dobbiamo mettere in campo”, così Tramezzani alla vigilia della partita. Fiducioso sull’esito della partita anche l’esterno d’attacco, Mateo Lisica. “Nelle ultime uscite abbiamo fatto davvero bene e mostrato al pubblico quanto siamo migliorati con il nuovo allenatore. Il Varaždin punta al sesto posto finale, noi pure: attualmente sono in vantaggio, ma possiamo recuperare. Per quel che concerne le mie prestazioni, cerco di sfruttare al meglio ogni singola occasione. Vogliamo chiudere la stagione quanto meglio possibile”.
In tema di formazione, Paolo Tramezzani sembra intenzionato a riconfermare la fiducia all’undici che sta facendo così bene nell’ultimo periodo. Sarà comunque assente Ćalušić, che contro l’Hajduk ha rimediato la terza ammonizione. Out anche il centrocampista Petrusenko. Molto probabilmente a sostituire Ćalušić sarà Maurić. Questo dunque l’undici più probabile: Majkić in porta, Marešić, Majstorović e Iovu in difesa, Koski, Blagojević, Maurić e Devetak nella linea di centrocampo, Ekong, Lawal e Filet in attacco.
La gara odierna del Drosina sarà diretta dall’arbitro Ante Terzić di Podstrana.

Tutti i diritti riservati. La riproduzione, anche parziale, è possibile soltanto dietro autorizzazione dell’editore.

L’utente, previa registrazione, avrà la possibilità di commentare i contenuti proposti sul sito dell’Editore, ma dovrà farlo usando un linguaggio rispettoso della persona e del diritto alla diversa opinione, evitando espressioni offensive e ingiuriose, affinché la comunicazione sia, in quanto a contenuto e forma, civile.

No posts to display