Istra 1961 incerottato ma Budicin non s’arrende

La squadra polese oggi, sabato 30 gennaio, (ore 15) sarà di scena al Gradski vrt ospite dell’Osijek, una delle candidate al titolo. Galilea: «Possiamo dire la nostra»

Einar Galilea e il grande ex Ramon Mierez durante il match disputato due mesi fa al Drosina

Dopo il Rijeka, un’altra squadra che viaggia nelle posizioni alte, anzi altissime della classifica. Il calendario ha regalato all’Istra 1961 una serie di incontri (faranno seguito quelli contro l’Hajduk e la Dinamo) non proprio alla portata, per usare un eufemismo. Comunque, in questi casi bisogna fare di necessità virtù. Ma per fare virtù bisognerebbe avere una squadra al completo, ma anche stavolta le defezioni sono all’ordine del giorno. Come contro i fiumani, l’allenatore Fausto Budicin dovrà fare a meno di diverse pedine. L’ultimo ad aggiungersi alla serie degli infortunati è Sergi Gonzalez, uscito già nel primo tempo contro il Rijeka. Rispetto al derby istroquarnerino non ci sarà nemmeno Petar Bosančić, fermo per somma di ammonizioni. D’altro canto rientreranno sicuramente Einar Galilea e Josip Tomašević, che mercoledì hanno riposato per lo stesso motivo. E i rientri, a quanto pare, dovrebbero fermarsi qui. “Anche alla viglia di questa partita ho molte difficoltà nel comporre la squadra da mandare in campo a causa di malattie e infortuni. Almeno siamo riusciti a completare l’organico per metterci in viaggio – ha dichiarato l’allenatore Fausto Budicin –. Pure stavolta alcuni giocatori che finora hanno giocato meno avranno l’occasione di mettersi in mostra”.

 

Per quel che concerne l’avversario odierno Budicin è stato schietto. “Avremo di fronte uno dei candidati per il primo posto in classifica. Sono motivati, vogliono vincere, ma io spero che riusciremo a fare una buona prova e continuare con le belle prestazioni che abbiamo fatto in questi primi tre turni del 2021. Ovviamente cercheremo di non ripetere gli errori che ci sono costati parecchi punti. Il calendario è difficile, ma faremo di tutto per tirare fuori il meglio”.

Uno dei pochi calciatori che sarà riposato in vista del match odierno è Einar Galilea. “Stiamo attraversando un buon momento dopo la conquista dei punti contro il Gorica e lo Slaven Belupo e la buona prestazione contro il Rijeka. Abbiamo avuto molte defezioni, le avremo anche contro l’avversario odierno, ma noi che scenderemo in campo faremo il massimo per ottenere un risultato positivo. Contro l’Osijek abbiamo giocato bene diverse volte: ci sono superiori in quanto a qualità individuale, ma possiamo dire la nostra”, ha aggiunto il centrocampista.

Capitolo formazione. In porta dovrebbe esserci Lučić, nella linea difensiva a cinque da destra verso sinistra Hujber, Šutalo, Tomašević, Perković e Sane, a centrocampo Perera, Galilea e Lončar, in attacco Vuk e Špoljarić.

L’incontro odierno al Gradski vrt inizierà alle ore 15 e sarà diretto da Duje Strukan di Spalato.

Facebook Commenti