Istra 1961. Cvitanović spera nella riconferma

Quella contro lo Šibenik è stata l'ultima partita di Igor Cvitanović sulla panchina dell'Istra 1961 // Foto: Dusko Marusic/PIXSELL

POLA | Una settimana dopo aver ottenuto la riconferma nella massima divisione del calcio croato, all’Istra 1961 impazza il toto allenatore. Ma non nel classico termine usato dai giornalisti sportivi quando di mezzo ci sono diversi candidati per un posto. Il toto-allenatore “made in Istria 1961” riguarda, per ora, Igor Cvitanović. Come ben noto, l’ex attaccante della nazionale croata e della Dinamo Zagabria nel contratto che lo legava all’Istra 1961 aveva una clausola secondo la quale il suo rapporto di lavoro con il club polese sarebbe stato prolungato in caso di salvezza raggiunta nella regular season. Giacché i gialloverdi hanno dovuto ricorrere agli spareggi, l’Istra 1961 può, così come non deve necessariamente, prolungargli automaticamente il contratto.
A rigor di logica i polesi sono al momento senza allenatore. Cvitanović spera in una conferma che ancora non è arrivata, mentre nessun altro nome è trapelato dagli uffici societari. Anche perché i polesi devono dapprima nominare il nuovo direttore sportivo. Il posto sarebbe stato offerto a Mate Bilić, ex calciatore dello Sporting di Gijon, che si è preso alcuni giorni prima di decidere. Se il matrimonio andrà in porto, allora verosimilmente anche la questione allenatore potrebbe venire sbloccata a breve.
Ultima, ma non meno importante, anzi tutt’altro, la rosa della prima squadra. Dopo le numerose partenze durante la stagione e la fine dei prestiti da parte di giocatori tesserati da altre squadre, i gialloverdi hanno attualmente sotto contratto 18 calciatori.
Veniamo ora ai singoli. Il capocannoniere Ramon Mierez ha fatto già le valigie in quanto il suo prestito all’Istra 1961 è scaduto. Il contratto è stato infatti riscattato dall’Alaves, squadra con la quale molto probabilmente inizierà il ritiro estivo. Poi si vedrà. Nonostante le prestazioni abbastanza deludenti della squadra nel campionato scorso, molti calciatori dell’Istra 1961 sono appetibili in Croazia e all’estero. Uno di questi è Adrian Fuentes, in gol all’andata e al ritorno degli spareggi-salvezza contro lo Šibenik. Sembra che abbiano mercato pure il portiere Josip Čondrić, lo stopper Petar Bosančić e il terzino destro Marin Grujević.
Dunque, come ogni estate da un decennio a questa parte, ci sarà molto movimento al Drosina durante il calciomercato. I tifosi sperano comunque che non si vada troppo per le lunghe e che buona parte della rosa venga definita prima dell’inizio del campionato. Quest’ultimo inizierà il 20 luglio, mentre la preparazione, a rigore di logica, dovrebbe iniziare entro sette giorni. Ma, ci si chiede, con quale allenatore?

Facebook Commenti