Hara e Gržan portano l’Istra ai quarti di Coppa

I polesi corsari in casa dello Šibenik

Dopo diverse delusioni, l’Istra 1961 riesce a regalare una gioia ai propri sostenitori. Negli ottavi di finale di Coppa Croazia la squadra di Jumić vince per 2-0 in casa dello Šibenik e si regala un quarto abbastanza abbordabile. I polesi infatti il 17 marzo affronteranno la vincente della sfida di domenica prossima tra il Rudar di Albona e l’Oriolik, entrambe squadre di Terza lega. Il successo in terra dalmata porta le firme del giapponese Hara in apertura del secondo tempo e di Gržan in pieno recupero.

Šibenik-Istra 1961 0-2

MARCATORI: 0-1 Hara al 47′, 0-2 Gržan al 95′.
ŠIBENIK: Labrović, Pandža (dal 75′ Alvaro), Schildenfeld, Bilić, Pajić, Kvesić (dall’83’ Mesa), Alimi (dal 76′ Mina), Bulat, Sahiti (dal 61′ Ćurić), Ampem, Bailone. Allenatore Krunoslav Rednulić.
ISTRA 1961: Lučić, Hujber, Šutalo, Bosančić, Navarro, Halilović (dall’82’ Blagojević), Perera, Vuk (dal 73′ Vuk), Špoljarić (dal 92′ Šipoš), Bandé (dall’82’ Ivančić), Hara. Allenatore Danijel Jumić.
ARBITRO: Čuljak di Zagabria.
NOTE: stadio Šubićevac, senza spettatori. Ammoniti Bulat, Mesa, Lučić, Halilović, Šutalo e Blagojević.

 

Facebook Commenti