Gavranović stende un buon Istra (1-0)

Mario Ćuže contrastato da Ivo Pinto. Foto Marko Lukunic/PIXSELL

Nonostante una buona prestazione, l’Istra 1961 esce sconfitto dalla sfida del Maksimir. I campioni in carica riescono a imporsi per 1-0 grazie a una rete messa a segno da Gavranović nella ripresa. Come promesso dal suo allenatore, l’Istra 1961 non si tira indietro in casa della Dinamo e schiera un tridente con Perić-Komšić centravanti e Gržan e Ćuže ai lati. Gli zagabresi non spingono troppo sull’acceleratore e non riescono a schiacciare nella loro area di rigore i polesi, che con un attenta difesa sventano le potenziali minacce.
Nei primi 30 minuti da segnalare soltanto un insidioso tiro di Moro dalla distanza neutralizzato da Čondrić. Dal 22’ al 32’ tre azioni tutte concluse di testa: al 22’ quello di Lončar viene murato da Perić, al 25’ un’incornata di Oršić finisce poco fuori e al 32’ una di Gavranović va lontano dalla porta. I locali alzano il ritmo, ma tranne un tiro di Gavranović bloccato dall’onnipresente Galilea e un tiro di Oršić che finisce di un soffio a lato non creano grossi pericoli. Al 45’ è invece sono i polesi ad andare vicinissimo al vantaggio, ma Lončar dopo un’azione che ha visti coinvolti Ćuže e Gržan si vede ribattere un tiro ravvicinato da Zagorac. Un Istra 1961 in palla quello del primo tempo capace di andare in contropiede anche con 6 elementi, ma che è mancato in rifinitura.
Alla prima occasione della ripresa la Dinamo passa in vantaggio grazie a un “regalo” di un suo tesserato in prestito all’Istra 1961. Ćuže perde malamente un pallone nella propria metà campo innescando il contropiede finalizzato con molta freddezza da Gavranović, che fa passare il pallone vicino a Čondrić prima che la sfera finisca in rete. Cinque minuti dopo Prelec si gioca la carta Bušnja che debutta in gialloverde sostituendo Perić-Komšić. Al 60’ un’insidiosa punizione di Gržan dai 25 metri viene alzata in corner da Zagorac.
Nell’ultima mezz’ora la Dinamo va alla ricerca del gol della sicurezza, mentre i polesi vanno vicinissimi al pareggio, che sarebbe stato meritato, allo scadere dei tre minuti di recupero con Lončar che ha mandato di poco alto un colpo di testa su pregevole cross di Fuentes dalla destra.

MARCATORE: 1-0 Gavranović al 53’.
DINAMO: Zagorac, Leovac, Pinto, Perić, Moro (dall’85’ Lešković), Thophile, Kadzior, Majer (dal 59’ Ivanušec), Gojak, Gavranović (dal 70’ Petković). All.: Nenad Bjelica.
ISTRA 1961: Čondrić, Grujević, Tomašević, Bosančić, Pavić, Galilea, Lončar, Obeng (dal 76’ Ivančić), Gržan (dall’84’ Fuentes), Ćuže, PerićKomšić (dal 58’ Bušnja). All.: Ivan Prelec.
ARBITRO: Pajač di Sveti Ivan Zelina.
NOTE: stadio Maksimir, spettatori 2.585. Ammoniti: Bušnja e Ivanušec.

Classifiche fornite da Sofascore Risultati

Facebook Commenti