Impresa. Da Tersatto si vede l’Everest: Kruljac c’è l’ha fatta

Pavle Kruljac in azione sui gradini che da Scoglietto portano a Tersatto. Foto Goran Kovacic/PIXSELL
Dalle 5 del mattino di venerdì alle 2 di sabato: in 20 ore l’ultramaratoneta fiumano Pavle Kruljac è salito… sul monte Everest. Una scalata virtuale fatta assieme ad altri amici ripetendo la scalinata che da Scoglietto porta a Tersatto, una delle salite più impegnative a Fiume.  Per arrivare agli 8.848 metri della cima più alta del mondo Kruljac ha dovuto ripetere la salita per 79 volte (la discesa non conta), moltiplicando per 539 gradini si arriva all’incredibile cifra di 42.581 gradini percorsi. Sull’Everest con Kruljac sono saliti gli amici Leon Kamenski e Domagoj Pauković. La lunghezza “verticale” totale dall’inizio fino all’ultimo gradino è di circa 464 metri.

Facebook Commenti