E’ la Slovenia di Kek: Croazia imbavagliata e sconfitta (1-0)

La Slovenia ha battuto la Croazia in apertura di qualificazioni

Sorpresa a Lubiana. Nel primo turno delle qualificazioni per i Mondiali del 2022 in Qatar la Slovenia batte per 1-0 la Croazia. Al termine di una partita non certo spettacolare, ma sicuramente vivace ed equilibrata, decide un gol di Lovrić al 15’.
Le due nazionali si presentano all’appuntamento con stati d’animo completamente diversi: i padroni di casa sono imbattuti da ben 491 giorni, mentre i biancorossi non vincono da quattro partite, ovvero 164 giorni. Kek si affida all’estro di Iličić e ai gol di Šporar, mentre Dalić ripropone il “rombo” a centrocampo, con Brozović vertice basso e Kramarić a sostegno di Perišić e Vlašić. In difesa si rivede Vrsaljko dopo 28 mesi di assenza.
La Croazia assume da subito il comando delle operazioni, a cospetto di una Slovenia piuttosto attendista. Al 5’ Vida manda alto di testa, due minuti dopo Kramarić calcia a fil di palo, mentre al nono Vlašić riceve sulla sinistra e da posizione molto decentrata colpisce il palo più lontano (determinante la deviazione di Oblak). I padroni di casa si vedono per la prima volta al quarto d’ora e passano subito in vantaggio. Dopo diversi errori e rimpalli, la palla arriva all’altezza dei sedici metri a Lovrić, che calcia di prima intenzione: Brozović devia quel tanto che basta per ingannare Livaković. Il vantaggio mette le ali alla Slovenia. Bohar va via sulla sinistra e mette in mezzo per Šporar, in leggero ritardo. Sul prosieguo dell’azione ci prova Bijol, ma Vida e Livaković sventano la minaccia. La manovra della Croazia è lenta e prevedibile, talvolta sin troppo complicata. Al 28’ Modrić batte una punizione, Vida fa ponte per Lovren, ma l’ex Liverpool manca la deviazione vincente. Gli ospiti premono nuovamente sull’acceleratore e sul finire di tempo è Vida a sfiorare il pareggio. All’intervallo il tabellone segna il punteggio di 1-0 per la nazionale di Kek.
La ripresa si apre con Oršić al posto di Barišić. Poi entrano anche Brekalo da una e Črnigoj dall’altra parte. In campo, di concreto, succede davvero poco. Tanti gli errori in fase di palleggio e i cross non raccolti nei sedici metri. La Croazia sembra finalmente alzare i ritmi, ma manca l’ultimo passaggio. Con il passare dei minuti i padroni di casa si orientano soprattutto alla difesa della porta di Oblak, cercando di amministrare il vantaggio. Ci prova Perišić all’82’, ma per battere uno come Jan serve ben altro. Kramer ha la palla per il 2-0, però non ne approfitta. Finisce 1-0 e allo Stožice la festa è tutta della Slovenia. La Croazia deve invece interrogarsi, perché la crisi d’identità dura ormai da troppo tempo.
Negli altri due match del gruppo H, la Russia ha battuto per 3-1 in trasferta Malta, mentre Cipro e Slovacchia hanno pareggiato 0-0.

Sandi Lovrić, autore del gol vittoria, contrastato da Dejan Lovren
Matjaž Kek ha imbavagliato la Croazia di Zlatko Dalić
La delusione dei giocatori croati

Standings provided by SofaScore LiveScore

Facebook Commenti