Cittanova. Scattano le manette per Zvonimir Hodak

Zvonimir Hodak. Foto istrasport.eu

Sono ben otto le denunce per truffa spiccate a carico del 54.enne Zvonimir Hodak, direttore del club di calcio Cittanova. I reati in questione, come reso noto dalla Questura istriana, sono stati commessi dal febbraio del 2017 fino all’ottobre scorso. Andando per ordine, al fine di ottenere illegalmente dei profitti, Hodak ha tratto in inganno due giocatori, stipulando con gli stessi dei contratti e promettendo loro che il club avrebbe coperto le spese, pur sapendo che non lo avrebbe fatto. Inoltre, ha raggirato un terzo calciatore, organizzando il trasferimento da un club locale al Cittanova, senza però mai stipulare il contratto. Di conseguenza il calciatore non ha mai ricevuto il dovuto compenso. Hodak ha truffato anche tre allenatori, con i quali ha stipulato dei contratti fasulli, per cui ai diretti interessati non sono stati versati gli indennizzi per gli allenamenti e le spese del trasporto. Agendo in questo modo il direttore ha intascato illegalmente 133mila kune.

Facebook Commenti