Centro sportivo dell’Istra 1961. Il Comune di Valle dice sì

Il Consiglio approva la Proposta di stipula di un precontratto di collaborazione

0
Centro sportivo dell’Istra 1961. Il Comune di Valle dice sì

Detto, fatto. Campo Marzio è ormai un lontano ricordo, l’Istra 1961 costruirà il suo Centro sportivo a Valle. Ieri sera, infatti, il Consiglio comunale di Valle ha dato il via libera alla manovra approvando la Proposta di stipula di un precontratto di collaborazione inoltrato appunto dalla società calcistica del Drosina. Il progetto di costruzione del Centro sportivo è stato presentato ieri in sede di Consiglio comunale dal direttore dell’Istra 1961, Mikel Lauzurica Evolet. È prevista la costruzione di due nuovi campi di calcio accanto ai due già esistenti, con tutte le infrastrutture necessarie. Gran parte del terreno sul quale sorgerà il nuovo Centro sportivo, a 23 chilometri da Pola, è di proprietà del Comune di Valle. L’Istra 1961 intende acquistare i rimanenti appezzamenti di terreno di proprietà privata e dello Stato. La società, a conferma del proprio interessamento, si è impegnata a versare 100mila kune al Comune dopo la firma del precontratto. Nel caso l’Istra 1961 si aggiudicasse al bando pubblico in concessione il terreno per il periodo do 50 anni, le 100mila kune sarebbero computate nell’importo che il club verserà per l’ottenimento della stessa. Parlando di partite ufficiali, l’Istra 1961 giocherà anche in futuro allo stadio Drosina di Pola. Come noto, l’Istra 1961, ovvero i suoi proprietari, il Gruppo Baskonia Alaves, ha voluto velocizzare la pratica per un semplice motivo. Il contratto d’affitto dei campi di Medolino – dove la squadra svolgeva gli allenamenti – con l’Arena Hospitality Group scade a luglio e la società doveva trovare un’altra soluzione. Tramontata l’ipotesi Campo Marzio, che si trova a due passi dal Drosina, l’Istra 1961 ha visionato anche altre zone a Stignano, Medolino e Dignano, ma motivi diversi queste ipotesi non si sono realizzate. Alla fine la scelta è ricaduta su Valle, che come visto ieri sera in Consiglio comunale, ha accettato la proposta di collaborazione. Il club dovrà ora trovare una soluzione per organizzare il trasporto dei calciatori, specialmente di juniores e allievi, agli allenamenti. Nei giorni scorsi il sindaco di Valle, Edi Pastrovicchio, aveva dichiarato che i due campi di calcio esistenti possono essere subito messi in funzione.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display