Calcio. Kvržić e Lončar alla corte di Prosinečki

Zoran Kvržić. Foto: Nel Pavletic/PIXSELL

Dopo aver assunto il timone del Kayserispor, fanalino di coda del massimo campionato turco di calcio, l’ex ct della Bosnia, Robert Prosinečki sta saccheggiando il colle di Rujevica in cerca di rinforzi per la sua nuova società. Obiettivo: ottenere la salvezza. Il primo nel mirino dell’ex fantasista di Dinamo e Crvena Zvezda è il terzino destro o all’occorrenza laterale destro d’attacco Zoran Kvržić, che il tecnico ha avuto modo di conoscere a fondo proprio nella nazionale degli “zmajevi”.

Stjepan Lončar. Foto: Goran Kovacic/PIXSELL

L’altro calciatore del Rijeka nell’obiettivo della società turca su palese suggerimento di Prosinečki è il centrocampista Stjepan Lončar, anche lui saltuario membro del roster allargato bosniaco erzegovese. A Fiume, confuso tra i meandri tattici fra mediano e laterale sinistro, alla fine non ha saputo imporsi né a Kek né tantomeno a Rožman. Da qui l’allontanamento dai titolari verso un posto sempre più caldo in panchina. Volendo puntare sui giovani, smaltire la rosa è una necessità, così anche Lončar potrebbe prendere la direzione della Turchia e vestire la maglia giallorossa del Kayserispor. “Žuti” è interessato ancora ad Adnan Kovačević, difensore centrale, dal fisico imponente, titolare nelle file dell’undici polacco Korona Kielce, svincolato e quindi a prezzo agevolato. È quello che servirebbe al Rijeka. Se dovesse per caso prendere la direzione di Fiume si potrebbe parlare apertamente di una collaborazione sull’asse Fiume-Turchia. Del resto il vice-ds Ivan Mance ha annunciato entro questa settimana l’arrivo del nuovo stopper, ruolo in cui il Rijeka è carente dopo le partenze di Župarić e Punčec e l’allontanamento di Šimić. Nel frattempo si vocifera di un posssibile prestito di due portiere Nwolokor e Pandur: destinazioni da scegliere.

Facebook Commenti