Calcio. Istra 1961, domenica niente Lokomotiva

La partita della 16ª giornata di campionato è stata rinviata per i casi di positività tra i polesi

Fausto Budicin

La decisione era nell’aria e ieri è arrivata pure l’ufficialità. L’Istra 1961 è stato costretto a chiedere il rinvio anche della partita in agenda domenica prossima al Drosina, quando la squadra di Fausto Budicin doveva fare gli onori di casa alla Lokomotiva nell’ambito della 16ª giornata di campionato. Il motivo è quello solito, il coronavirus, che ha fatto irruzione nello spogliatoio dei polesi.

 

Attualmente i calciatori dell’Istra 1961 positivi al Covid-19 sono 7 ai quali vanno aggiunti tre membri dello staff tecnico. Sette anche i calciatori in isolamento fiduciario, il che non permette a Budicin di svolgere gli allenamenti.

Quella con la Lokomotiva dell’ex allenatore Goran Tomić (pure lui positivo al coronavirus) doveva essere l’ultima partita di questo tribolato 2020 per i calciatori dell’Istra 1961. Ma nemmeno il 2021 non si presenta roseo per i gialloverdi, che attenderanno l’arrivo del nuovo anno con il fanalino di coda in mano. L’ultimo posto in classifica è soltanto la logica conseguenza delle non brillanti prestazioni in avvio della stagione, ma anche dal calendario monco. I polesi, infatti, devono ora recuperare ben quattro partite di campionato e una di Coppa. Quest’ultima si doveva giocare oggi sul campo dello Šibenik, ma era stata già rinviata un paio di giorni fa. ovviamente sempre per Covid. Con tutte queste partite in sospeso e il calendario già di per sé fitto (soltanto tre squadre hanno disputato tutti gli incontri, cioè Osijek, Slaven Belupo e Varaždin) la situazione dei polesi, che hanno disputato l’ultima partita ufficiale il 28 novembre, si fa sempre più complicata.

Nonostante il rinvio della prossima partita, l’allenatore Fausto Budicin non ha optato per il rompete le righe. Fino a sabato prossimo la prima squadra continuerà ad effettuare un allenamento al giorno per poi ritrovarsi il 4 gennaio per iniziare con la preparazione in vista del girone di ritorno.

Facebook Commenti