A Sljeme è ancora Petra Vlhova. Splendida Leona Popović 7a (foto)

Champagne per le tre migliori

Lo Sljeme incorona Petra Vlhova che cala il poker dopo cinque gare, seconda la statunitense Mikaela Shiffrin che al rientro dopo lo stop per Covid ha impressionato e terza l’austriaca Katharina Liensberger che si conferma la migliore alle spalle delle due intoccabili. Ancora quarta Holdener, MVP la canadese Nullmeyer, quinta e protagonista di una grande rimonta nella seconda manche
Grand prestazione della croata Leona Popović che davanti ai tifosi di casa si è piazzata settimana, il suo migliori risultato di sempre. Alle sue spalle la slovena Ana Bučik.

Dopo le donne, mercoledì 5 gennaio tocca ai maschietti lanciarsi sulla “Crveni spust” (prima manche alle 15.30, seconda alle 18.40) per la 13ª edizione dello slalom maschile in quel di Zagabria, il terzo stagionale. Una gara che si preannuncia molto combattuta e aperta a qualsiasi pronostico, senza contare che per molti sarà una delle ultime occasioni per staccare il pass per le ormai imminenti Olimpiadi di Pechino.

Classifica finale: 1. Petra Vlhova (Svk) 1’56″99, 2. Mikaela Shiffrin (Usa) +0.50, 3. Katharina Liensberger (Aut) +2.11, 4 Wendy Holdener (Sui) +2.36, 5. Ali Nullmeyer (Can) +2.58, Katharina Gallhuber (Aut) +3.00, 7. Leona Popović (Cro) +3.05, 8. Ana Bučik (Slo) +3.26, Maria Therese Tviberg (Nor) +3.27, 10. Michelle Gisin (Sui) +3.28.

Il servizio completo dei nostri inviati sullo Sljeme sulla Voce in edicola mercoledì, 5 gennaio, o in formato digitale. Clicca qui e abbonati.

Petra Vlhova
Petra Vlhova
Il podio di Zagabria
Leona Popović taglia il traguardo
La gioia di Leona Popović

Petra Vlhova
Ana Bučik

Ivica Kostelić apripista

Lena Duerr
Anna Larsson
Wendy Holdener

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.