Tennis. Umago, torneo verso il rinvio

L'edizione 2019 del torneo è stata vinta dal serbo Dušan Lajović. Foto Igor Kralj/PIXSELL

Quest’anno si presentava già problematico perché le date del Croatia Open combaciavano con i Giochi olimpici di Tokyo. La pandemia da Covid-19 ha complicato le cose e fermato tutto lo sport. Manca ancora l’ufficialità, ma appare scontato che il torneo di Umago subirà un rinvio molto probabilmente all’anno prossimo. Se ne saprà di più verso la metà di maggio, anche se obiettivamente c’è poco da sperare.
ATP e WTA hanno sospeso i tornei maschili e femminili fino al 3 agosto per il Covid-19. Molti Paesi impedirebbero per evitare contagi, ai tennisti e alle tenniste, di prendere le linee aeree per gli spostamenti nelle città dove si giocano i tornei. Saranno annullati o rinviati i tornei ATP di Newport in America, Bastad in Svezia, Umago in Croazia, Amburgo in Germania, Atlanta negli Stati Uniti d’America e Gstaad in Svizzzera.
Non si giocheranno temporaneamente o in modo definitivo i tornei WTA di Bucarest in Romania, Losanna in Svizzera, Karlsruhe in Germania e New Haven in America. Non ci sono le condizioni di sicurezza necessarie per tutelare i tennisti, le tenniste gli allenatori e i giornalisti. I tornei saranno recuperati, se si potrà, a ottobre novembre o dicembre 2020, o se saranno annullati in modo definitivo, si svolgeranno nel 2021, come sembra sarà il destino del torneo istriano il quale subisce una doppia beffa in quanto lo spostamento delle Olimpiadi creerà altre difficoltà di calendario e presenza giocatori agli organizzatori del Croatia Open.

Facebook Commenti