La RosA di Montona

Se Wine Spectator rappresenta il massimo dell’aspirazione per un produttore di vino che spera di vedere una propria sua etichetta nella prestigiosa classifica Top 100, lo stesso vale per la guida Michelin che per i ristoratori è una sorta di bibbia dell’alta cucina, avere una o più stelline a fianco del nome del proprio ristorante è il sogno della stragrande maggioranza di cuochi e proprietari di ristoranti che puntano a offrire qualche cosa di più di un semplice pasto. E per gli oli d’oliva?. Per questi c’è la Guida al mondo dell’Extravergine – Flos Olei, con la sua decima edizione che è stata presentata lo scorso 8 marzo a Montona nel nuovissimo Wine&Heritage Hotel Roxanich. Giunta al suo decimo compleanno è riuscita a mantenere intatto lo sguardo rivolto all’extravergine di qualità. 

Quella che è unanimemente considerata la più importante pubblicazione nel settore a livello internazionale, si presenta sempre più come una specie di “atlante olivicolo” che racconta in maniera approfondita l’olivicoltura di tutto il mondo: 500 produttori d’eccellenza provenienti da 52 Paesi dei 5 continenti. Tra questi la Croazia, rappresentata nella quasi totalità dalla regione istriana, così piccola se paragonata ai colossi tradizionalmente produttivi, si fa decisamente notare all’interno del volume, inserendosi come realtà di alto livello in una panoramica completa che va dall’Europa alle Americhe, dal Nord Africa al Medio Oriente, spingendosi fino in India, Cina, Giappone, Australia e Nuova Zelanda.

Facebook Commenti