Attenzione ai topi… d’auto. Quando i roditori causano grossi danni

0
Attenzione ai topi… d’auto. Quando i roditori causano grossi danni

Quando si parla di topi d’auto, di solito, ci si riferisce ai ladri. In altre situazioni possono trasformarsi in topi di spiaggia o d’appartamento. In questo caso apriamo un discorso su topi veri e su altre specie di roditori che nel vano motore di un’auto vogliono mettere su casa.
Quando possiamo scoprire la presenza di inquilini sgraditi sotto il cofano? Solitamente, quando la macchina non parte. Non è il peggio che possa capitare. L’auto può anche prendere fuoco. Cosa succede? I piccoli roditori, quelli che non vanno in letargo, soprattutto nei mesi freddi trovano nel vano motore un luogo sufficientemente caldo dove nidificare. Ce lo conferma un amico, meccanico di fiducia, che di manicotti rosicchiati ne ha sostituiti parecchi. Il danno qui non è gravissimo, ma se i dentini affilati servono per rosicchiare i fasci di fili elettrici provenienti dalle centraline, il danno può ammontare a diverse centinaia di euro. È un fenomeno di cui la nostra Città e la Regione non possono vantarsi di avere l’esclusiva, ma è bene sapere che tra tutti i guai che ci possono capitare nella vita quotidiana c’è anche il problema di ospiti indesiderati a bordo della nostra auto. Una volta insediati stabilmente, non è semplice liberarsene.
Intanto, occorre rendersi conto della loro presenza prima che facciano danni. Ci possono essere alcuni indizi, ci viene spiegato, a partire da un odore pungente, molto sgradevole, lanugine accumulata negli interstizi e i rivestimenti insonorizzanti danneggiati, graffiati o rosicchiati. Infine, si possono notare resti di cibo ed escrementi.
Come affrontare il problema? Ci sono degli spray in commercio, utili come deterrenti, ma poco efficaci quando i roditori si sono già stabiliti. Ci sono poi dei piccoli dispositivi elettronici che emettono suoni ad alta frequenza ai quali, però, dopo un certo tempo i topi sanno abituarsi. La loro capacità di adattamento è una delle caratteristiche che li distinguono da quasi tutte le altre specie del mondo animale. Comunque, a livello preventivo, vanno bene entrambi gli espedienti, che anche a livello economico sono più che abbordabili. Rimaniamo entro qualche decina di euro, molto meno dei potenziali danni.
Quando parliamo di prevenzione, una polizza kasko può renderci più tranquilli. “Generalmente, le compagnie di assicurazione includono nella polizza kasko anche i danni provocati dai roditori. Situazioni di questo tipo si verificano con una certa frequenza e i danni possono ammontare a parecchie centinaia e a volte a migliaia di euro”, ci ha spiegato Dean Radošević, agente assicurativo che ha avuto modo di confrontarsi con questo fenomeno, a molti sconosciuto. C’è stato anche un caso in cui i roditori hanno scelto come abitazione una vettura elettrica, dove attraverso i cavi passa corrente ad alta tensione, con conseguenze letali per i responsabili e per molti componenti e dispositivi della macchina.
Infine, non è sempre colpa dei topi o dei ratti, animali che in buona parte di noi provocano ribrezzo. La martora, grazioso animaletto selvatico, può avere le stesse pessime abitudini dei topi.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display