Zagabria. Caso Vukojević, accusa rigettata

0
Zagabria. Caso Vukojević, accusa rigettata

Il 36.enne ex giocatore della nazionale croata e attuale allenatore della rappresentativa under 20, Ognjen Vukojević, il 7 maggio scorso era finito in polizia con l’accusa di aver minacciato di morte la moglie. Il Tribunale di Zagabria ha rigettato l’accusa di violenze in ambito familiare e, quindi, le misure restrittive precedentemente stabilite sono state abolite. A denunciare Vukojević alla polizia era stata la moglie Andreja Ćupor (38), alla quale è legato da quattro anni. L’ex miss ha accusato Vukojević, in chiaro stato d’ebbrezza, di aver minacciato di morte lei, la sorella e loro madre. In quell’occasione all’ex calciatore era stata stabilita la misura di divieto di avvicinamento fino a 200 metri di distanza e gli era stato vietato qualsiasi contatto, pure via smartphone, e-mail, reti social o altro.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display