Trieste. Dipiazza abbraccia D’Annunzio

Roberto Dipiazza e la statua di Gabriele d'Annunzio. Foto Facebook

La statua dedicata a Gabriele d’Annunzio che il Comune di Trieste ha scelto di collocare in piazza della Borsa, sarà inaugurata giovedì, 12 settembre, alle ore 12. La scultura bronzea di Alessandro Verdi è stata posizionata già oggi e ai lavori non ha voluto mancare il sindaco Roberto Dipiazza, che ha postato le foto del ritorno di d’Annunzio a Trieste sul proprio profilo Facebook.
La statua, la terza in Italia, intitolata “Il solitario studioso” e che ci riporta chiaramente alla produzione letteraria del Vate – lo raffigura seduto su una panchina intento a leggere e con una mano poggiante su una pila di libri –, è stata contestata e oggetto di polemiche. Nel giugno scorso era partita una petizione popolare contro il monumento, mentre altri – tra cui anche lo scrittore Claudio Magris – hanno appoggiato l’iniziativa. E forse la tempistica scelta per lo scoprimento del monumento (che si ricollega a quelli già eretti a Italo Svevo in Piazza Hortis, a Umberto Saba in via San Nicolò e a James Joyce sul ponte del Canal Grande), non delle migliori per stemperare il clima e staccare l’omaggio triestino al poeta e romanziere da quella che fu la sua azione politica e il fatto che da Comandante della città di Fiume applicò un codice militare contro chiunque professasse sentimenti ostili all’Italia.

Facebook Commenti