Omaggio ai «Maestri» nella Pescheria

Nella galleria del padiglione ai Mercati centrali è stata inaugurata la terza installazione nell'ambito della direttrice programmatica Lungomare Art di Fiume CEC

L’installazione è accompagnata pure da uno sfondo sonoro. Foto: Željko Jerneić

Nella splendida Pescheria dei Mercati centrali è stata inaugurata ieri l’installazione “Meštri“ (Maestri) dell’artista ceco Pavel Mrkus nell’ambito della direttrice programmatica Lungomare Art del progetto Fiume Capitale europea della Cultura. L’installazione, sistemata nella galleria della Pescheria, ovvero nelle quattro aperture circolari angolari che si aprono su questo spazio e che sono visibili dal pianterreno, si compone di immagini digitali accompagnate da uno sfondo sonoro che, come le onde del mare, si diffonde sopra i venditori e gli acquirenti. Questo progetto artistico, come annunciato, è di carattere permanente, il che vuol dire che l’installazione verrà attivata nel momento in cui la Pescheria verrà aperta agli acquirenti e verrà spenta alla fine dell’orario di lavoro.
Location affascinanti
La direttrice della società Rijeka 2020, Irena Kregar Šegota, ha dichiarato che tutte le location in cui sono state sistemate le installazioni nell’ambito del Lungomare Art sono particolari e affascinanti. “Le installazioni hanno donato a queste location una dimensione in più e le hanno arricchite – ha rilevato –. In ciascuna di queste opere sono state investite tantissime ore di lavoro e di creatività”, ha puntualizzato Irena Kregar Šegota, aggiungendo che, purtroppo, numerosi artisti europei e mondiali non hanno potuto presenziare all’inaugurazione delle loro installazioni a causa della pandemia da coronavirus, ma sono comunque presenti attraverso le loro opere.

La aperture circolari nelle quali vengono proiettate le immagini dell’installazione

Atmosfera particolare della Pescheria
Iva Kelentrić, responsabile della direttrice programmatica Lungomare Art, ha raccontato come l’autore, Pavel Mrkus, si era immediatamente innamorato della Pescheria durante una visita che ha preceduto il suo lavoro all’installazione. “L’autore non è rimasto impressionato soltanto dalla straordinaria architettura di questo padiglione, bensì anche dell’atmosfera e del viavai che la caratterizza – ha spiegato -. Con la sua installazione ha voluto omaggiare i pescatori e dare risalto al modo in cui il pesce viene catturato e portato sui banconi della Pescheria. Per fare ciò, un anno fa ha trascorso alcuni giorni a bordo di un peschereccio da traino che pescava sul Quarnero e ha registrato tutto il processo che ha poi trasformato in questa installazione”, ha concluso Iva Kelentrić.
La capodipartimento per i Giovani e le Politiche sociali della Regione litoraneo-montana, Dragica Marač, si è congratulata con i responsabili del progetto CEC per aver trovato la forza di continuare con la realizzazione dei programmi nonostante tutte le difficoltà, offrendo pieno appoggio da parte della Regione.
Luogo di culto
Il sindaco Vojko Obersnel ha rilevato che questa è la terza installazione che viene inaugurata nell’ambito di Lungomare Art. “Questa si trova in un luogo di culto di Fiume che lascia a bocca aperta tutti coloro che vi entrano e hanno la possibilità di gustare la sua squisita architettura e la vibrante atmosfera – ha dichiarato Obersnel -. Questo è uno spazio in cui possiamo assaggiare il vero Mediterraneo ed è un segmento importante dell’identità di Fiume. Reputo eccellente l’idea di omaggiare attraverso quest’installazione coloro senza il cui lavoro non ci sarebbe nemmeno la Pescheria: i pescatori”, ha concluso il sindaco. L’evento è stato arricchito dall’esibizione del gruppo vocale femminile Rivers.

Facebook Commenti