Due Cori e due Orchestre per un evento d’eccezione

Al Centro Zamet nell’ambito del progetto Fiume CEC 2020, la colossale Seconda sinfonia detta «Resurrezione» di Gustav Mahler

«Resurrezione» con Gustav Mahler

Evento sinfonico d’eccezionale questa sera (ore 20) al Centro Zamet, nell’ambito del progetto Fiume CEC 2020. L’Orchestra sinfonica e il Coro del TNC “Ivan de Zajc” in collaborazione con il l’Orchestra e il Coro della Radiotelevisione Croata sotto la direzione del Maestro Philipp von Steinaecker, dello “Zajc”, eseguiranno la Seconda sinfonia, detta “Resurrezione” di Gustav Mahler. In questa colossale sinfonia il compositore utilizza le voci umane sul modello della Nona sinfonia di Ludwig van Beethoven. Parteciperanno il soprano Kristina Kolar e il mezzosoprano Ivana Srbljan dell’Opera di Fiume.
La Sinfonia n. 2 in do minore per soli Coro e Orchestra di Gustav Mahler, nota anche con il titolo “Auferstehung” (Resurrezione), fu scritta nello stesso periodo della Prima sinfonia fra il 1888 ed il 1894. La prima esecuzione mondiale avvenne a Berlino il 13 dicembre del 1895. Insieme all’Ottava, la Seconda è stata quella che ottenne più successo e popolarità durante la vita del compositore. Si tratta della prima delle quattro sinfonie di Mahler per le quali il compositore ha previsto l’intervento delle voci, oltre ad essere la prima delle tre Wunderhorn Symphonien, le sinfonie in cui vengono messi in musica testi provenienti dalla raccolta di canti medioevali tedeschi, intitolata “Des Knaben Wunderhorn”. Uno di questi lied, “Des Antonius von Padua Fischpredigt” (La predica ai pesci di Sant’Antonio da Padova), viene quasi letteralmente trascritto come scherzo della sinfonia, mentre il Lied “Urlicht” diventa il 4° movimento. Nell’aprile 1899 il compositore dirige la Sinfonia n. 2 a Vienna. Rimaneva l’incognita per il quinto movimento. La soluzione fu ispirata da una cerimonia commemorativa per il direttore d’orchestra Hans von Bülow tenuta ad Amburgo il 29 marzo 1894, quando il coro intonò il corale “Risorgere” di Friedrich Gottlieb Klopstock, da qui il nome della sinfonia “Resurrezione”.

Nei Paesi Bassi la prima è stata diretta dal compositore stesso, ad Amsterdam il 26 ottobre 1904 con l’Orchestra reale del Concertgebouw. Negli Stati Uniti ha diretto la première l’8 dicembre 1908 a New York con la New York Symphony Orchestra.

Facebook Commenti