Zara. Lo sport promuove l’italiano

La Giornata delle porte aperte organizzata per la prima volta dalla Comunità di via Borelli ha riscontrato un grande successo. Sono stati oltre un centinaio i partecipanti ai diversi tornei

La foto ricordo dei partecipanti al primo torneo sportivo della CI di Zara

La Giornata delle porte aperte promossa dalla Comunità degli Italiani di Zara ha riscosso un enorme successo. Oltre un centinaio di ragazze e ragazzi zaratini hanno aderito ai tornei di calcio, pallacanestro e pallavolo disputatisi al Centro sportivo di Višnjik (San Giovanni). Nell’organizzare la manifestazione svoltasi sabato scorso il sodalizio di via Borelli si è avvalso dell’aiuto di Umberto Piasevoli, pluripremiato allenatore della scuola di basket Prvi koš (Primo canestro) operante in seno al KK e allo ŽKK Zadar. L’evento ė stato promosso per la prima volta, ma con la speranza che in prospettiva si possa trasformare in un appuntamento tradizionale nel quale coinvolgere oltre alla gioventù zaratina pure le nuove leve delle Comunità degli Italiani della Dalmazia, del Quarnero, dell’Istria e della Croazia continentale.

Pavle Marušić, Giulia Pezzano e Umberto Piasevoli

I mezzi d’informazione dell’area zaratina hanno dato ampio risalto alla Giornata delle porte aperte/Torneo sportivo della Comunità degli Italiani di Palazzo Borelli, sottolineando che si tratta di una realtà il cui scopo primario consiste nel promuovere la lingua e la cultura italiane, organizzando corsi (lingua, arte, cultura, storia, gastronomia…) e incontri aperti a tutti, in particolare alle nuove generazioni.

Zara è la città di Giuseppe Gjergja e Krešimir Ćosić…
… ma anche di Luka Modrić
Il torneo di pallavolo

Facebook Commenti