«Zajc»: Ouverture a Fiume 2020

Al Teatro Nazionale Croato la fine di dicembre è all’insegna della musica classica

Il TNC "Ivan de Zajc"

È in programma da oggi (venerdì, 27 dicembre) fino a lunedì 30 dicembre, con inizio alle ore 20 al TNC “Ivan de Zajc”, il tradizionale Concerto di fine anno, dedicato alla musica classica e presentato come un “assaggio” dei numerosi programmi che ci aspettano nel 2020. I concerti di fine anno, annunciati come “Ouverture a Fiume 2020”, saranno il coronamento di tutti i programmi di dicembre al Teatro fiumano. L’Orchestra dell’Opera sarà diretta dal Maestro coreano Tae Jung Lee, il quale ha dichiarato: “Sono sicuro che ogni singolo concerto di questa ‘ouverture al 2020’ renderà gli ultimi giorni del 2019 un periodo particolarmente lieto per Fiume e per i suoi cittadini, che si stanno preparando ad accogliere a braccia aperte il fatidico 2020, anno in cui Fiume sarà Capitale europea della Cultura. Per dare maggior solennità alle celebrazioni proporremo delle bellissime arie di opere, operette e drammi di alcuni dei compositori più famosi”.
Ad aprire il concerto saranno le maestose fanfare del preludio al ”Te Deum” di Marc-Antoine Charpentier, al quale seguirà le ouverture alle “Nozze di Figaro” di Mozart, alla “Gazza ladra” di Rossini, all’”Orfeo all’inferno” di Offenbach, al “La forza del destino” di Verdi, al “Ruslan e Ljudmila” di Glinka e al “Tannhäuser” di Wagner. Si passerà poi allo sfarzo della corte viennese con un’ouverture all’operetta “Il pipistrello” del re del valzer, Johann Strauss, per chiudere in bellezza con un’ouverture all’operetta “Cavalleria leggera” di Franz von Suppè, compositore che con la sua produzione segna l’inizio dell’epoca d’oro dell’operetta viennese, eseguita tutt’oggi a Vienna alla fine di ogni anno.
Dopo una prima parte dedicata alle ouverture più popolari, si proseguirà con una musica viennese più elegante, tra cui l’immancabile “Sul bel Danubio blu”. Nella pausa tra le due parti, tradizionale brindisi per gli spettatori con un bicchiere di Žlahtina di Verbenico.
Il giorno di San Silvestro, 31 dicembre, alle ore 12, l’anno verrà chiuso con un concerto per bambini e famiglie e un programma pensato appositamente per i più piccoli.
I concerti di Capodanno allo “Zajc” sono diventati una tradizione dagli inizi degli anni Ottanta del secolo scorso e col tempo sono diventati uno degli appuntamenti più seguiti e apprezzati. Proprio a causa del grande interesse dei cittadini, quello che una volta era un concerto unico, si è trasformato in una serie di appuntamenti per i quali i biglietti vanno puntualmente a ruba.

Facebook Commenti