Una «passeggiata» con Mauro Stipanov

FIUME | Sarà un Mauro Stipanov intimistico ma soprattutto paesaggistico quello che si presenterà all’esposizione dal titolo bilingue, croato-italiano, “Šetnja/Passeggiata”, al Museo Civico di Fiume, la cui vernissage è in programma questa sera, alle ore 19. Il noto artista fiumano, classe 1952, proporrà al pubblico una collezione di circa ottanta opere di varie dimensioni, da quelle medie a quelle grandi, tutte accomunate dalle vedute in cui l’artista meglio ha saputo cogliere la bellezza e la varietà del capoluogo quarnerino. A parlarci del contenuto della mostra è lo stesso Stipanov che abbiamo contattato per l’occasione.
IMG 1574

“È un lavoro intimistico, libero da speculazioni artistiche – spiega Mauro Stipanov –. Un’esaltazione della pittura a livello di divertimento, senza grandi pretese. Fiume, infatti, cela tanti tesori e curiosità sia architettoniche sia naturali. E offre molti spunti paesaggistici e non sempre i luoghi più conosciuti sono anche i più caratteristici. Sono vedute della città che ho realizzato dal 1973 al 2018. Le ho realizzate prevalentemente per soddisfazione personale, spinto soprattutto dalla necessità di rilassarmi un po’ dalla parallela produzione artistica, per così dire ‘seria’. Oltre che a rilassarmi, mi divertivo anche a realizzarle, tanto che cercai di non venderle per poterle quanto più ammirare. In tempi più recenti ho deciso di proporle al Museo Civico, che ha deciso di fare una mostra. In questo periodo mi è venuta l’idea di estendere la collezione con altre vedute, come quelle del Molo Longo, amatissimo punto dei fiumani per le passeggiate, del Monte Maggiore, con il suo cielo che spesso grazie a nuvole e tramonti, è particolarmente dinamico. E poi, ho scelto di terminare l’intero discorso con i platani, una sorta di simbolo della città”, conclude Mauro Stipanov. “Šetnja/Passeggiata” rimane in visione fino al 9 febbraio 2019.

IMG 1558

Facebook Commenti