Un mese dedicato ai classici teatrali

Il TNC «Ivan de Zajc» di Fiume propone due concerti, «Lo Schiaccianoci», «Decameron» ed «Edipo re»

Una scena dello Schiaccianoci

Nel Teatro Nazionale Croato “Ivan de Zajc” è in corso la vendita dei biglietti per il programma di gennaio. Nonostante la pandemia, che ha fermato la vita in numerosi segmenti, l’ente teatrale, assieme ad altre istituzioni culturali, continua a portare avanti il suo programma intitolato “Sopravvivenza” dinanzi a un pubblico ristretto, ma riconoscente per l’occasione di poter assaporare almeno la parvenza di normalità trascorrendo qualche ora a teatro.

 

Oltre che allo “Schiaccianoci”, uno dei più celebri balletti classici della storia, ora nella coreografia di Mauro de Candia, il pubblico avrà l’opportunità di assistere alle repliche del “Decameron” diretto da Luciano Delprato, uno dei grandi successi dell’attuale stagione teatrale dello “Zajc”, nonché a due concerti dell’Orchestra sinfonica di Fiume.

Capolavori e rarità
Le repliche del capolavoro di Čajkovskij avranno luogo martedì 5, giovedì 7, martedì 12 e mercoledì 13 gennaio, mentre sabato 9 e lunedì 11 è in programma il concerto “Zajc, Beethoven, Šostakovič: pietre miliari” diretto dal Maestro Valentin Egel, nell’ambito del quale il pubblico potrà godere dell’Ouverture dell’opera “Mislav” di Ivan de Zajc, del Concerto per violino e orchestra di Beethoven, nonché della Prima sinfonia di Šostakovič.

Per il fine settimana del 15-16 gennaio sono previste le repliche del “Decameron”, mentre la seconda metà del mese vedrà in scena l’“Edipo re” di Sofocle nell’adattamento, ancora una volta, di Delprato: debuttato il 3 luglio del 2020, lo spettacolo ha riscosso un enorme successo, al punto da essere stato proclamato miglior spettacolo del Dramma croato, nonché dell’intera produzione del Teatro “Ivan de Zajc” nella stagione 2019/2020. Le repliche dell’”Edipo re” avranno luogo martedì 19, mercoledì 20 e venerdì 22 gennaio.

Facebook Commenti