Umago, CI F. Tomizza: cantando con il Gato e Le Volpi

0
Umago, CI F. Tomizza: cantando con il Gato e Le Volpi
Foto CI Umago

Non poteva mancare anche questˈestate ľappuntamento con un ospite gradito e molto apprezzato presso la CI F.Tomizza di Umago e precisamente con il cantante Sergio Preden, Gato, accompagnato dal quartetto formato da Eligio Bosazzi alla chitarra, Christian Salvi alla chitarra elettrica, Francesco Salvi alla batteria e Boris Licitar alla tastiera.

Il concerto offerto dalla CI F. Tomizza e finanziato dalľUI dal titolo “Melodie italiane sotto le stelle dˈagosto“ si è dimostrato alľaltezza delle aspettative in quanto la voce di Gato è la voce di Rovigno, specchio della melodiosità della sua lingua e delle doti canori della sua gente.

Ad Umago Sergio Preden e il suo complesso si sono esibiti con tutta una serie di canzoni di successo della musica leggera italiana a partire dagli anni ˈ60 ma pur sempre cantate e ricordate con nostalgia… “Non come le canzoni di oggi, che si dimenticano dopo un mese“, ha commentato una signora del pubblico che ha accompagnato tutte le canzoni conoscendo a perfezione tutte le parole del repertorio presentato.
Non possiamo che nominarne alcune e sicuramente tutti saranno dˈaccordo nell’affermare che si tratta di canzoni “eterne” e sempre pronte ad emozionare: Rose rosse, Come le viole, Sapore di sale, A chi, Roma non far la stupida stasera, Parlami dˈamore Mariù e tante altre famose.
Sergio Preden con la sua esperienza canora, la sua poderosa voce e gli incredibili acuti ha intrattenuto il pubblico per oltre due ore e mezza riuscendo da subito a interagire e incoraggiando tutti i presenti a cantare con lui. Naturalmente non ha rinunciato a duettare con il connazionale Pino Degrassi nella canzone “Guarda che luna” riscuotendo uno scroscio di applausi di ammirazione. Infine,  per accontentare gli umaghesi presenti i musicisti rovignesi si sono esibiti nella canzone umaghese „Ľacqua della Muiela“ e per finire hanno offerto la bellissima e struggente canzone rovignese “Coreva ‘ndar pel mondo”, scritta dal maestro Piero Soffici, autore di bellissime canzoni italiane che, dopo una prestigiosa carriera musicale, è ritornato nella sua Rovigno e le ha dedicato tantissime canzoni .

I presenti, tra i quali pure Marin Corva, presidente della Giunta esecutiva dell’UI, si sono congedati soddisfatti e contenti per ľascolto delle belle canzoni italiane, canzoni che per molti dei presenti hanno contrassegnato il periodo della gioventù e hanno fatto riaffiorare tanti bei ricordi e tante belle emozioni.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display